VIDEO A Pina Traini della Sala Stampa Vaticana il premio Tonino Carino

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

FotoOFFIDA – Nel cuore della sua Offida, echeggiano le parole di chi, partito dal Serpente Aureo, ha fatto conoscere assieme a Costantino Rozzi le gesta di una squadra e in seguito di un’umile regione orientata al lavoro. Questo è Tonino Carino che sette anni fa ci ha lasciato troppo presto.

L’Amministrazione Comunale di Offida, come ormai tradizione ha istituito un premio giornalistico che porta il suo nome, la cui cerimonia di consegna dei riconoscimenti, si è svolta nella serata di sabato 28 gennaio nella suggestiva cornice del Settecentesco Teatro Serpente Aureo.

La giuria, composta da Carmelo Occhino, Fiore De Rienzo, Gianni Rossetti, Pino Scaccia e Sandro Ruotolo e presieduta da Nuccio Fava, già direttore del TG1, ha assegnato i seguenti premi: sezione Parla di Marche a Generoso D’Agnese, giornalismo sportivo a Gioacchino Di Maio, giornalismo Territoriale a Jacopo Salvadori. Pier Paolo Flammini e Gigi Mancini hanno ricevuto menzioni speciali.

Il premio ha anche assegnato riconoscimenti a colleghi di fama nazionale: la “Iena” Pietro Sparacino per il giornalismo satirico, Donatella Scarnati per il giornalismo sportivo, Remo Croci per il giornalismo di cronaca, Anna Germoni per il Giornalismo d’inchiesta, Sigfrido Ranucci (futuro conduttore di Repòrt al posto di Milena Gabanelli) per il giornalismo d’inchiesta televisivo, Gaia Tortora per il giornalismo politico e Pina Traini della sala stampa vaticana, che ha ricevuto il premio addetto stampa.

Il premio giornalismo territoriale è andato anche a Paolo Borrometi, neo giornalista professionista ed esempio della libertà d’informazione nelle tante difficoltà del nostro sud.

Una serata, condotta da Luca Sestili, che ha visto anche la presenza della musica con il cantautore Federico D’Annunzio e il comico-giornalista Maurizio Santilli, ad hoc per questa manifestazione, soprattutto per le parodie di “Tutto il Calcio Minuto per Minuto” e “90esimo minuto”.

Per concludere, torniamo a Tonino Carino con un ricordo di un altro grande esponente della provincia picena: Saturnino Celani, bassista di Lorenzo Cherubini, conosciuto come Jovanotti. A Saturnino è andato il premio Tonino Carino “Personaggio del Piceno”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *