Sant’Egidio alla Vibrata, ieri mattina l’inaugurazione del nuovo plesso scolastico

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Foto di Rando Angelini

di Sara De Simplicio

SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – “Quando l’unico obiettivo è il bene comune e si fa squadra si fanno cose impossibili”. Questo il commento del sindaco di Sant’Egidio alla Vibrata nel giorno dell’inaugurazione della nuova scuola media presso il Centro Fieristico sito in Paolantonio, coincisa con la generale ripresa di tutte le attività didattiche, dopo giorni di chiusura forzata causa maltempo. Al sindaco il compito di tagliare il nastro, affiancato da alcuni membri dell’amministrazione comunale e dal parroco di Sant’Egidio alla Vibrata, don Luigino Scarponi, davanti ad una schiera entusiasta di alunni.

Un importante risultato che, come lo ha definito il primo cittadino, “è la sintesi tra volontà ed unione d’intenti. Abbiamo scritto una pagina importante di questo Comune consegnando una scuola in 30 giorni, unica nel suo genere sia dal punto tecnologico e soprattutto della sicurezza. Questo è stato possibile grazie ad un grande lavoro di squadra tra amministrazione, scuola, ufficio tecnico e la ditta esecutrice, che ha lavorato giorno e notte, sabati e domeniche per rispettare i tempi previsti, per un ritorno alla normalità sottratta dal terremoto. L’emergenza ci ha fatto riscoprire il bisogno di essere una comunità dandoci una grande opportunità che abbiamo cercato di cogliere. L’entusiasmo di genitori, alunni, bambini e docenti che si sono sentiti fieri di essere santegidiesi mi ha colpito nel profondo, rendendomi orgoglioso di essere il primo cittadino di una splendida realtà; di essere non un sindaco ma il sindaco di tutti che assieme a tutta la squadra, con i propri difetti ed i propri limiti, lavora per il bene comune”.

Un risultato non poco apprezzabile viste le tempistiche di realizzazione, anzi, una scelta risolutiva concretizzatasi in poco tempo e di cui va fiero anche l’assessore Annunzio Amatucci: “Oggi, il 2017 ha finalmente imboccato la strada giusta. Gazie a tutti quanti hanno collaborato a realizzare questa bellissima struttura”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *