Clero: Cei, un Sussidio sulla formazione permanente a disposizione dei sacerdoti dopo metà febbraio

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

CleroAgevolare la virtuosa circolazione di iniziative già in atto, oltre alla creazione di percorsi che favoriscano la comunione e la ministerialità, il cammino spirituale dei presbiteri e il rinvigorimento della loro attività missionaria, insieme a una migliore e più snella gestione delle questioni economiche e amministrative”. Sono gli obiettivi del Sussidio che giunge a conclusione del lavoro compiuto dai vescovi italiani nell’ultimo biennio attorno al tema del rinnovamento del clero a partire dalla formazione permanente. Il testo, si legge nel comunicato finale del Consiglio episcopale permanente che si è riunito a Roma dal 23 al 25 gennaio, “punta a raccogliere e a consegnare al discernimento degli stessi sacerdoti una traccia di lavoro condiviso, con alcune proposte qualificate”. Inoltre, “dà voce all’importanza di saper passare da esperienze occasionali e progetti organici nella formazione permanente, strutturati per un cammino che aiuti i presbiteri a ravvivare il dono ricevuto”.
Dopo il passaggio in Consiglio permanente, i vescovi si sono dati come scadenza la metà di febbraio per eventuali osservazioni e integrazioni; quindi, il Sussidio sarà messo a disposizione, quale strumento pratico e pastorale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *