San Benedetto “Terremoto: per non dimenticare. Tra prevenzione e futuro”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Terremoto43SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Terremoto: per non dimenticare. Tra prevenzione e futuro”. È questo il titolo e il tema del convegno organizzato dall’Associazione “Ambiente e Salute nel Piceno” con il patrocinio e il sostegno dell’Amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto e che qui si svolgerà venerdì 27 gennaio 2017, con inizio alle ore 16,30, presso l’Auditorium comunale “G. Tebaldini”.

L’Associazione “Ambiente e Salute nel Piceno” è nota per il suo impegno a tutela dei diritti e degli interessi legittimi della popolazione e in particolare per la battaglia che da anni sta conducendo per impedire la realizzazione di un colossale impianto di stoccaggio di gas nel sottosuolo della costa adriatica picena fra Marche e Abruzzo.

Il convegno si svolgerà secondo il seguente ordine:
Conduzione e moderazione a cura del giornalista Giuseppe Buscemi.
Saluti del sindaco di San Benedetto del Tronto, Pasqualino Piunti, che introdurrà le seguenti relazioni:
Prof. Franco Ortolani, geologo e docente all’Università “Federico II” di Napoli che tratterà di “Sismicità, ricerca e sicurezza dei cittadini”;
Prof. Emanuele Tondi, geologo, direttore della Sezione di Geologia della Scuola di Scienze e Tecnologie dell’Università di Camerino, nonché sindaco di Camporotondo di Fiastrone, Macerata (uno dei comuni interessati dal sisma), che parlerà sul tema “I terremoti dell’estate-autunno 2016 e inverno 2017: dall’emergenza alla prevenzione”;

Dott. Giovanni Marrone, geologo, direttore del Centro di Educazione Ambientale “Scuola Blu” di Martinsicuro, Teramo, che tratterà di “Microzonazione sismica”;

Sono previsti, a seguire, interventi di alcuni dei sindaci delle zone colpite dal sisma, fra cui i sindaci di Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto.

Le conclusioni saranno affidate all’Avv. Corrado Canafoglia, dirigente dell’Unione Nazionale Consumatori delle Marche, sul tema: “San Benedetto del Tronto e progetto ‘Gas Plus’: quale prevenzione sismica?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *