La “rottamazione” al voto del Consiglio comunale di Grottammare

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

consiglio comunale GrottammareGROTTAMMARE – Una serie di atti destinati a disciplinare le entrate dell’ente sono all’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale, fissato a oggi mercoledì 25 gennaio. Tra questi, anche la “rottamazione” delle cartelle esattoriali, introdotta dal decreto fiscale collegato alla Legge di Stabilità 2017.

I lavori dell’assise si apriranno, alle 20.30, con la surroga del consigliere dimissionario Andrea Crimella: a rappresentare successivamente il gruppo Movimento 5 Stelle in consiglio comunale sarà Alessandra Manigrasso, prima dei non eletti dell’omonima lista.

A caratterizzare la seduta, inoltre, la presenza del presidente del CIIP spa, Pino Alati, che illustrerà le scelte finanziarie per il 2017 della società consortile. In previsione dell’assemblea dei soci della CIIP spa fissata al 27 gennaio, infatti, il consiglio comunale è chiamato ad esprimere la propria posizione in merito al Bilancio di previsione dell’ente gestore del servizio idrico.

L’ordine del giorno proseguirà con la modifica dell’articolo 14 dello schema di convenzione tipo relativo ai piani di lottizzazione-progetti norma del vigente P.R.G.. La revisione riguarda le garanzie sulle opere di urbanizzazione che i lottizzanti devono presentare al momento del collaudo definitivo per i successivi 10 anni: fermo restando tale obbligo temporale ad eseguire il ripristino di tali opere in caso di danneggiamento per gravi difetti costruttivi, la modifica prescrive l’obbligo della presentazione di una polizza indennitaria a copertura dei rischi di rovina solo per opere di urbanizzazione di importo superiore a 1 milione di euro, con limite di indennizzo pari al 30% del valore delle opere realizzate.

A seguire, al consiglio comunale verrà sottoposto il Piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza (PTPCT) 2017-2019. Entro il 31 gennaio di ogni anno, infatti, il comune di Grottammare deve approvare l’aggiornamento al documento triennale di prevenzione della corruzione, previa consultazione pubblica allargata sulle possibili azioni che esso dovrebbe contenere. L’atto che verrà richiamato in consiglio comunale è stato già approvato dalla giunta comunale e dovrà tener conto degli  eventuali suggerimenti raccolti.

Nel corso della seduta, inoltre, avverrà la nomina del componente del Consiglio di amministrazione dell’azienda pubblica di servizi alla persona “ASP Contessa Maddalena Pelagallo” in rappresentanza della minoranza consiliare, prima di passare alla trattazione dei punti inerenti la disciplina delle entrate comunali.

Come noto, nel decreto collegato alla legge di Stabilità 2017 (decreto legge 193/2016), è stata approvata la definizione agevolata (c.d. rottamazione) delle vecchie cartelle esattoriali. Il regolamento in approvazione  risponde alla possibilità per i Comuni di adottare tali misure permettendo, a chi decide di aderirvi, di non pagare sanzioni e interessi di mora sulle cartelle esattoriali ricevute negli anni dal 2000 al 2016, per quanto riguarda i tributi, o  degli interessi di mora per quanto riguarda le sanzioni elevate in violazione del Codice della strada. La sanatoria, inoltre,  ammette il saldo a rate delle cartelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *