Diocesi, in tante parrocchie festeggiato Sant’Antonio Abate

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

DIOCESI – Domenica 22 gennaio in molte parrocchie della nostra diocesi si è tenuta la festa in onore di Sant’Antonio Abate. La giornata in alcuni casi è stata allietata da un pranzo conviviale come presso la SS. Annunziata di Porto D’Ascoli.

Di seguito vi raccontiamo la festa che si è tenuta ad Acquaviva Picena.
Domenica  è stato festeggiato sant’Antonio abate, durante l’omelia padre Claudio ha ricordato che: “Il santo Anacoreta ha lasciato le sue ricchezze per seguire il Signore perché la vera ricchezza è quella che solo Dio può donare. Il terremoto e tutte le altre calamità mettono tanta paura, ma quando nel proprio cuore si ha la grazia di una fede vera e sincera si prosegue il cammino sapendo che non si è mai soli”. Purtroppo a causa del maltempo non si è svolta la solenne processione, ma la benedizione alle campagne e agli animali è stata impartita dall’alto del colle dove sorge il convento agostiniano di san Lorenzo, da padre Emil. Al termine della benedizione i “Cantori di sant’Antonio dell’Ass.ne san Francesco” hanno eseguito il canto dedicato al santo Anacoreta di fronte la statua portata fuori dalla chiesa per la venerazione dei fedeli. Il canto “A sant’Antonio” proviene da un’antica tradizione Acquavivana e viene sempre accompagnato dal suono degli organetti. Oltre a questo canto ne è stato eseguito uno che ricorda le bellezze naturali di Acquaviva Picena.
L’ “Ass.ne san Francesco” ricorda che è previsto, per marzo, un pranzo sociale per tutti gli anziani e che in quell’occasione ci sarà l’estrazione della lotteria a premi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *