Diocesi “Gruppo Orchidea”, Graziella: “il rispetto permette di condividere la propria storia senza la paura del giudizio altrui”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

DivorzioGraziella

DIOCESI – Pubblichiamo la testimonianza di Graziella, del gruppo diocesano “Orchidea”.

Sono quasi due anni, ormai, che frequento il gruppo “Orchidea”.
Ogni prima domenica del mese ci si incontra tra persone con un vissuto familiare disgregato, doloroso; che devono affrontare quotidianamente difficoltà personali e famigliari.
Qui si ha spazio per poter mediare il disagio tra la propria condizione e le proprie reazioni ad essa. Sono momenti di condivisione in un clima rilassato e conviviale, dove il malessere interiore diviene oggetto di confronto tra individui provenienti da spaccati familiari variegati.

Questo aiuta ad interpretare in maniera diversa la propria condizione, a volte trovando un via di accettazione, anche tramite similitudini con i brani del vangelo, proposti e letti all’apertura dell’incontro, accostabili e confrontabili alle varie tematiche.

Le difficoltà non sono fonte di vergogna, il rispetto permette di condividere la propria storia senza la paura del giudizio altrui.

Riguardo la mia personale esperienza, cercavo da tempo una situazione dove poter allo stesso tempo porre domande e avere risposte. Ciò per vivere con più consapvolezza, con più serenità il mio rapporto di coppia, spinta dalla necessità di elaborare un compromesso tra la mia spiritualità, il mio rapporto con la Chiesa ed il mio compagno di vita.

Mi viene spontaneo rivolgere un grazie a coloro che con la propria gratuità e sincera disponibilità permettono di far vivere questi momenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *