Binyamin Senibeta Adugna e Silvia Tamburi si aggiudicano la 13°Maratonina dei Magi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ben 770 gli atleti di Marche ,Abruzzo ,Lazio ,Molise che domenica 22 Gennaio , hanno partecipato preso parte alla tredicesima edizione della Maratonina dei Magi rinviata l’8 gennaio a causa del maltempo .Un momento di silenzio e di grande commozione c’è stato poco prima di partire quando sono state ricordate le vittime del terremoto e dell’albergo Rigopiano in cui ha perso la vita Gabriele d’Angelo,figlio di Domenico, runners di Penne che abitualmente partecipava a questa tradizionale competizione.

L’edizione 2017 di 21 km è stata vinta dall’atleta del Vomano Gran Sasso Binyamin Senibeta Adugna di origine etiope che ha chiuso in 1.09.30 con un vantaggio sul secondo di quasi sette minuti.

Gianni Di Furia della Amatori Teramo (1h16’26”) e Nicolino Catalano della Lupi d’Abruzzo (1h16’47”), hanno completato il podio.

Per le donne,sul gradino più alto del podio è salita la campionessa italiana di maratone Silvia Tamburi dell’Avis Perugia che ha effettuato il suo primato personale terminando la gara in 1.18.35.

A seguire Caterina Cavarischia della Bike Team Monti Azzurri (1h28’44”) e Katia De Angelis (MaràAvis Cupra Marittima)

Nella 10 km trionfo di Giacomo Nalli del Cus Camerino per gli uomini e Alessandra Luzi del Mezzofondo Club Ascoli.

A premiare Pierluigi Tassotti assessore allo sport e turismo del Comune di San Benedetto insieme a Chiara e Francesca d’Angelo ,figlie di Sabatino, giornalista Rai a cui era dedicato il memorial .La manifestazione inoltre ,è entrata a far parte del progetto dell’Università di Camerino “Il futuro non crolla” e serve per sostenere alcune grandi iniziative Unicam come ha dichiarato il prorettore vicario Carlo Pettinari.

La maratonina dei Magi è stata organizzata dall’ASD Porto 85 presieduta da Roberto Silvestri ed ha avuto i patrocini dei comuni di San Benedetto e Grottammare e della Provincia di Ascoli Piceno, oltre a quelli del CONI e della UISP.

Paola Travaglini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *