Edmondo Bruti Liberati è il Grottammarese dell’Anno 2016

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

LiberatiGROTTAMMARE – La sala di rappresentanza del Municipio di Grottammare è stato il luogo della conferenza stampa di uno degli eventi più importanti della stagione invernale della Città. Trattasi di “Una Rotonda sul Mare“, mix di musica e cabaret che da 18 anni è contraddistinto dal premio “Grottammarese dell’anno”, un evento basato sul trinomio Comune di Grottammare-Lido Degli Aranci-Grottammare in programma nella serata di sabato 14 gennaio.

L’edizione 2016 di questo premio è stata contraddistinta da un importante mutamento del regolamento. Il riconoscimento di “Grottammarese dell’anno” non è solo destinato a chi è residente a Grottammare, ma anche a quelli che nella “Perla dell’Adriatico” hanno radici o semplicemente hanno reso celebre e importante la Città nel mondo.

Tale modifica, è stata subito applicata dalla commissione selezionatrice (formata dal Sindaco Piergallini, dal Vice Sindaco Rocchi, dal Cav. Tullio Luciani e i membri dell’Associazione Lido Degli Aranci, da Mario Petrelli per la Corale Sisto V e dall’ex sindaco Luigi Merli, vincitore dell’edizione 2015) che ha insignito il riconoscimento al magistrato Edmondo Bruti Liberati.

UN RICONOSCIMENTO A 47 ANNI DI DISTANZA DALLA SUA ENTRATA IN MAGISTRATURA. Bruti Liberati, nato a Ripatransone il 10 ottobre 1944, ha in Grottammare il luogo delle sue vacanze, della sua giovinezza e della sua formazione primaria presso la Scuola Giuseppe Speranza. Un giovane che partito dal Piceno, iniziò nel gennaio del 1970 una carriera orientata alla magistratura, divenendo nel 2010 Procuratore di Milano e avendo un ruolo di primo piano nella recente storia contemporanea del Capoluogo Lombardo, dai processi di “Mani Pulite” fino agli scanali legati all’Expo del 2015.

“Per il prestigio che la sua attività ha conferito alla categoria dei magistrati, alla società italiana e alla nostra Città, luogo dell’infanzia e della formazione, che da sempre ogni anno lo accoglie nei rari momenti che i suoi impegni gli consentono” è la motivazione del premio che Bruti Liberati riceverà sabato 14 gennaio, con un dipinto dell’artista Luciana Leoni che si aggiungerà alla tradizionale pergamena.

UNA ROTONDA SUL MARE, UN MIX DI MUSICA E CABARET: Come scritto in precedenza, musica e cabaret saranno protagonisti in questa manifestazione. Per il primo settore, torneranno a Grottammare I Camaleonti, un gruppo che ha fatto la storia della musica leggera italiana a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta, un’eternità in musica fatta di applausi ad ogni evento.

Il cabaret sarà protagonista attraverso uno dei presentatori. Reduce da Italia’s Got Talent, sarà Gianfranco Phino a contagiare un’influenza di risate al pubblico e alla stampa presente al Teatro delle Energie. L’artista sarà affiancato dalla collega nonché direttore del telegiornale di RTM Fabiola Silvestri. Cabaret e musica come da tradizione appannaggio del Lido degli Aranci.

Infine, diamo uno sguardo a due elementi tradizionali dell’evento. Da una parte, l’attività benefica a favore della sezione ascolana dell’AIL dedicata ad Alessandro Troiani, dall’altra un ritorno, un premio speciale per i bambini nati a Grottammare. A ricevere il riconoscimento sarà il piccolo Marco, nato lo scorso 17 agosto, che assieme ai suoi genitori riceverà un’opera di Patrizio Moscardelli.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *