Il Comune di Cupra Marittima aderisce alla Fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Rossi

CUPRA MARITTIMA – Continuano le iniziative del Comune di Cupra Marittima, dopo l’incontro avvenuto nel Novembre scorso nell’auditorium del Museo Malacologico con Dario Vassallo, fratello del Sindaco Pescatore, cioè di quello che fu Sindaco di Pollica (SA), che si è distinto per il suo impegno per l’Ambiente e per la Legalità.
Dopo infatti avere già aderito al progetto di “Pulizia dei fondali marini”, (da una intuizione di quel Sindaco con esperienza da pescatore), nell’ultima seduta del Consiglio Comunale si è deciso, in modo unanime, di aderire alla Fondazione Vassallo, nata solo 3 mesi dopo l’assassinio del Sindaco,per volontà della famiglia, come chiaro significato che una rivoluzione culturale non può certo essere fermata da, seppur 9, colpi di pistola; fondazione che ha già avuto dei riconoscimenti internazionali anche dal Presidente Obama.
La Fondazione Vassallo, per sua natura,non ha scopo di lucro,è aconfessionale ed apolitica ed è volta all’esclusivo perseguimento di finalità sociali.
Gli scopi della Fondazione sono:
– Il contrasto di ogni forma di illegalità e di subcultura criminosa;
– La tutela dei diritti dei cittadini;
– La protezione dell’uomo,delle specie animali e vegetali e dell’ambiente in senso lato;
-La formazione di una coscienza civica e ambientalista attraverso strumenti didattici destinati alle giovani donne e ai giovani uomini che domani saranno padroni del mondo;
– La promozione di interventi attivi e partecipati da parte dei cittadini ad eventi in difesa del patrimonio culturale,naturalistico e paesaggistico;
– La cooperazione a livello locale, nazionale ed internazionale,in difesa del bene comune, tra le forze civili e politiche;
– La lotta contro ogni forma di sfruttamento indiscriminato.
Voler aderire a questa fondazione non è solo un doveroso omaggio a questo grande Sindaco- afferma l’Assessore all’Ambiente dott.ssa Roberta Rossi-, ma è anche un voler ribadire la motivazione per la quale ci occupiamo della “Cosa pubblica” che non è -passatemi l’espressione, “PRO PANZA SUA”, ma è l’intento di rafforzare una coscienza civica ed ambientalista nel nostro bel Paese!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *