Politica: Tornielli, bisogna chiedersi “cosa significa oggi essere cattolici in politica”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

TornielliBisogna chiedersi “cosa significa oggi essere cattolici in politica, non nel senso degli apparentamenti di tipo partitico, ma di quale idea di società, di Stato, di economia”. Lo ha detto il giornalista Andrea Tornielli, intervenuto alla presentazione del libro di monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, dal titolo “Beati quelli che non si accontentano” in corso questo pomeriggio all’Istituto Sturzo di Roma. Citando il primo dei discorsi civili, dedicato alla figura di De Gasperi, che apre la prima parte del volume, Tornielli ha ricordato che De Gasperi “sulle scelte programmatiche, lasciava spazio ai cattolici, alla loro autonomia”. In caso contrario, ha fatto notare il giornalista, “le proposte finiscono per marcire, come dice Papa Francesco, quando convergono prima gli interessi che il bene comune”. Poi un interrogativo: “C’è ancora una visione politica internazionale, una visione politica europea, in un tempo in cui l’Europa continua a stabilire le misure degli ortaggi e lascia da solo un Paese come l’Italia a gestire l’emergenza immigrazione?”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *