De Colores! Prosegue il percorso dei “Curisillos di Cristianità”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Giuliano Marini

È diventata una consuetudine del Territorio 5 (Marche-Abruzzo-Molise), del Movimento dei Cursillos di Cristianità, di ritrovarsi ogni fine anno a Loreto per una Convivenza di Studio.

In passato questo evento veniva svolto ugualmente, ma era itinerante, cioè, venivaprogrammato in luoghi diversi nelle tre regioni, secondo un criterio di alternanza nel territorio.
Ogni anno viene invitato a presiedere un vescovo (diverso anno per anno), scelto nellevarie diocesi del Territorio 5.
Quest’anno è stato invitato il nostro vescovo S.E. Mons. Carlo Bresciani della diocesi di San Benedetto-Ripatransone-Montalto, che a sua volta ha dato la propria disponibilità.

Noi cursillisti (eravamo circa 120/130… di San Benedetto del Tronto ne eravamo quasi una ventina), provenienti da varie diocesi del territorio, domenica 4 Dicembre u.s. ci siamo ritrovati presso il San Francesco Hotel a Loreto, per vivere una giornata di ascolto,preghiera, meditazione e riflessione.

Si è iniziato con le Lodi del mattino, a seguire dopo l’intervento introduttivo di Paolo Di Pietro (organizzatore dell’evento), ed il saluto rituale di benvenuti del Coordinatore del Territorio Enrico Leli, è intervenuto l’Animatore Spirituale Territoriale Mons. Ubaldo Speranza per una Meditazione sul tema: “Lasciamoci Trasformare”.
Nel suo intervento (in sintesi) Mons. Ubaldo ha affermato: “La grazia del Battesimo è operante in noi come dono di Dio e il nostro cooperare vanno insieme. Dobbiamo arrivare all’incarnazione dello spirito, affinché in nostro corpo sia riassunto nel Corpo di Cristo e la nostra lode in Dio sia realtà di tutta la nostra vita.
Adorare in spirito e verità vuol dire realmente entrare attraverso lo Spirito Santo nel Corpo di Gesù. Questa trasformazione comincia con il rinnovamento del pensare per lasciarsi illuminare dalla verità in Cristo, ma questo esige il nostro coinvolgimento totale”.
Mons. Ubaldo ha concluso dicendo: “Ci troviamo qui sotto lo sguardo di Maria nel Santuario del ‘SI’, lasciamoci trasformare chiedendo a Lei che ci aiuti a mettere in pratica questo messaggio di amore”.

Prima del pranzo, nella Cappella dell’Hotel, abbiamo vissuto intensamente un momento di preghiera (circa 45 minuti) in Adorazione Eucaristica.

Verso le ore 15,15, dopo la foto ricordo di tutto il gruppo, sono ripresi i lavori.

Si è unito anche il Vescovo Carlo (in precedenza non presente per impegni avuti come pastore diocesano). Sua Eccellenza a così dato seguito all’incontro con il suo intervento sul tema: “L’uomo rinnovato dallo Spirito presenza di Cristo nel mondo”.

Ha iniziato la relazione dicendo: “L’uomo rinnovato dallo spirito chi è? È semplicemente il cristiano. Allora chi è il cristiano? Il cristiano è colui che ‘per la potenza dello Spirito Santo che opera nel cuore del credente’, per amore di Gesù, viene reso capace di poter amare come il cuore stesso di Cristo. Questo è il rinnovamento… questa la grandezza dell’opera di Dio.

Quindi la novità è accogliere l’amore di Dio, quell’amore che ha vissuto Gesù per renderci capaci di amare. Un cuore rinnovato di un cristiano pulsa a 360° all’interno della chiesa e quindi in ogni parte del mondo. Questa è evangelizzazione. Essere cristiani non è un rito o una forma, ma quello di essere veri testimoni di Cristo. Tutto questo in sintesi, poi il Vescovo ha risposto a varie domande dei presenti.

Arrivati intorno alle ore 17,20/17,30, e dopo alcuni avvisi, saluti e ringraziamenti del Coordinatore Enrico, ci siamo recati in Basilica per la Santa Messa celebrata da Vescovo Carlo Bresciani, insieme ad alcuni sacerdoti animatori spirituali dei Cursillos.

A conclusione di questo breve riassunto di questa giornata vissuta, cosa possiamo dire… Ritrovarsi in comunione con fratelli/sorelle cursillisti/e, per ascoltare, pregare e riflettere… sul proprio cammino, del Movimento e dell’essere cristiani…, con GESÙ e per GESÙ, ‘lavorando’ per Lui, ci si accorge che è l’essenza principale dell’”ECCOMI!”, di ognuno di noi. DE COLORES!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *