Grottammare, corso di formazione “Mobilità umana e giustizia sociale: sfide e risposte”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GROTTAMMARE – Riflettendo su scenari presenti e passati, il corso vuole analizzare la condizione di chi si sposta dal proprio paese d’origine, i bisogni comuni ai già residenti e le difficoltà dovute alla condizione giuridica, alle esclusioni sociali o traumi vissuti nel contesto di origine o di arrivo.
Il corso si pone l’obiettivo di aumentare le capacità e le competenze dei partecipanti focalizzando metodi e strumenti che consentono una migliore comprensione e gestione del fenomeno migratorio nel suo complesso, tracciando il quadro dei diversi aspetti che lo caratterizzano. I destinatari sono docenti di ogni ordine e grado, studenti, pubblica amministrazione, giornalisti, operatori del dialogo interculturale, volontari e operatori delle associazioni e tutti gli interessati.

Il corso di terrà presso la Sala Consiliare del comune di Grottammare, in via G. Marconi n. 50 – Grottammare,

Il percorso formativo è organizzato da Tandem Associazione Interculturale in collaborazione con il Centro Studi e Ricerche IDOS, Comune di Grottammare, SOS Missionario, G.U.S. Gruppo Umana Solidarietà G. Puletti, On The Road, Associazione Gotarà, Istituto di Istruzione Superiori “A. Capriotti”, Casa di Accoglienza Irene e le Associazioni I Care e Il Sogno onlus.

Moduli

sabato 10 dicembre 2016: Presentazione Dossier Immigrazione 2016 – Un quadro generale relativo al contesto nazionale e regionale a cura di Emmanuele Pavolini – Docente Università di Macerata; SOLO IL 10 DICEMBRE IL CORSO SI TERRA’ PRESSO LHOTEL PROGRESSO, IN VIALE TRIESTE N. 40 – S. BENEDETTO DEL TRONTO. 

sabato 14 gennaio 2017: Push & Pull Factors a cura di Eduardo Barberis – Docente Università di Urbino. Il modulo analizza i fattori di spinta e di attrazione delle migrazioni, concentrandosi in particolare su: differenze di reddito tra le diverse aree del pianeta, sconvolgimenti ambientali, violenze e conflitti, fabbisogno di manodopera e le le cosiddette “catene migratorie”;

sabato 28 gennaio 2017: Push Factors e Migrazioni Forzate a cura di Lorenzo Declich – Ricercatore. Il modulo pone l’accento sulle cause del rilevante aumento delle migrazioni forzate nel mondo, che hanno toccato livelli mai raggiunti in precedenza e comportano sofferenze umane immense, concentrandosi sulla situazione economica sociale e politica dei paesi a forte pressione emigratoria, in particolare Siria, Afghanistan e Somalia.

sabato 11 febbraio 2017: Presentazione del Progetto Umanità al Confino di Tandem Associazione Interculturale con il fotoreporter Ennio Brilli e della Campagna Over the Fortress con Valentina Giuliodori – Ambasciata dei Diritti di Macerata.

18 febbraio 2017: Prospettive interculturali in Italia e seconde generazioni: un’integrazione in sospeso? a cura di Vittorio Lannutti – sociologo e ricercatore presso European Centre for Economic Policy Analisys and Affairs (ECEPAA);

sabato 11 marzo 2017: Crimini d’odio on line e off line a cura di Fausto Spegni – giornalista. Il modulo vuole sondare il fenomeno nelle sue pieghe, aumentare il livello di consapevolezza sullo hate speech, la sua portata, le sue possibili conseguenze, analizzare quanto fatto finora a livello legislativo e mettere a confronto le buone prassi per il contrasto dei discorsi d’odio online.

sabato 25 marzo 2017: Laboratorio di educazione non formale “A step forward”  a cura di  Amedeo Angelozzi – educatore e counselor. Attraverso l’ attività, i partecipanti potranno sperimentare cosa si prova ad essere qualcun altro, con l’obiettivo di promuovere l’empatia con l’ altro diverso da me, aumentare la consapevolezza circa la disuguaglianza di opportunità nella società, favorire la comprensione delle possibili conseguenze,
anche psicologiche, legate all’appartenenza a certe minoranze sociali o gruppi culturali.

ISCRIZIONI ENTRO IL 9 DICEMBRE 2016 ALLE ORE 13,00. Per maggiori informazioni: Tandem Associazione Interculturale Tel. 0735.326340 – Email tandem_intercultura@libero.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *