Il comune di Cupra Marittima aderisce al progetto di “pulizia dei fondali marini” promossa dalla fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

vassallo (1)

di Roberto Lucidi

CUPRA MARITTIMA – Dopo l’interessantissimo incontro, che si è svolto il 6 Novembre presso l’Auditorium della Mostra Malacologica di Cupra Marittima, con Dario Vassallo, fratello del Sindaco Pescatore, ucciso dalla malavita nel 2010 a Pollica (SA), si è creata una significativa relazione tra l’Amministrazione comunale e la Fondazione Vassallo che opera da anni nelle seguenti aree tematiche: territorio, ambiente, legalità, dieta mediterranea e vivere slow. La succitata Fondazione ha avviato già nel 2010 un progetto, ancora oggi attivo, che prevede il recupero dei rifiuti che rimangono impigliati nelle reti durante la pesca. In questo modo i pescherecci che hanno aderito, mantengono a bordo il materiale, invece di buttarlo nuovamente in mare, e al rientro in porto separano i rifiuti secondo i criteri della raccolta differenziata; nel gennaio 2012 ha avanzato una proposta di legge europea per la pulizia deifondali marini, il cui testo è stato presentato alla Commissione Europea per la Pesca ed ha in atto la raccolta di firme per la presentazione di una proposta di legge d’iniziativa popolare “Legge pulizia fondali marini” al Parlamento Italiano.

“Valutate le alte finalità sociali, morali, economiche e culturali dell’iniziativa- afferma l’Assessore Rossi- abbiamo ritenuto opportuno aderire al progetto “pulizia fondali marini”, condividendole con la cittadinanza e soprattutto con i pescatori.

Gli obiettivi sono la tutela dell’habitat naturale dei fondali marini; lanciare un messaggio positivo a tutti i giovani pescatori che hanno intrapreso o che intendono intraprendere questa attività lavorativa e un futuro, auspicabile, ottenimento di agevolazioni economiche ai Comandanti dei pescherecci e ai Comuni che si impegnano a prelevare e differenziare i rifiuti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>