Grottammare, in Consiglio comunale l’ultima variazione di bilancio

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Grottammare

GROTTAMMARE – L’ultima variazione di bilancio per l’anno 2016 sarà presentata e oggi, lunedì pomeriggio, nel corso della riunione del consiglio comunale in programma a partire dalle ore 18.

I lavori dell’assise, che come sempre potranno essere seguiti in diretta streaming dall’home page del sito istituzionale del Comune, si apriranno con due interrogazioni consiliari.

La prima interrogazione è presentata dai consiglieri Vagnoni e Carminucci del gruppo “Concetti sindaco” ed ha come oggetto l’“Incrocio pericoloso tra strada provinciale Cuprense e via Granaro”.

La seconda è stata presentata dal consigliere comunale Antonella Ciocca eletta nella lista del Popolo delle Libertà e riguarda il servizio di Polizia municipale.

La variazione di bilancio di cui si interesserà il prossimo consiglio ammonta a 407.621,44 € per il triennio 2016-2018.

Per la quota anno 2016, il valore della variazione è di 372.603,77 € e le principali voci che la compongono sono le seguenti:

-la previsione di un contributo regionale per interventi urgenti a protezione della costa del valore di 24.553,50 € (54.017,67 € per l’anno 2017);

-l’inserimento degli incassi derivanti dalla concessione di aree cimiteriali per la somma di 19.000 € (e destinate a spese per opere cimiteriali);

-l’inserimento di un contributo della Regione Marche per morosità incolpevole del valore di 26.189,88 € (da destinare agli aventi diritto);

-l’inserimento di contributi ministeriali MASNA per l’emergenza profughi minorenni del valore di 10.473 €;

-la previsione di un contributo della Regione Marche del valore di 20.000 €, per un progetto legato al settore  ittico;

-la previsione di maggiori incassi derivanti da oneri di urbanizzazione (L.10/77 Bucalossi) per 50.000 €;

-l’inserimento della somma di 190.000 € per il meccanismo dello “split payment” ovvero il metodo di liquidazione dell’IVA introdotto dalla Legge di Stabilità 2015 che caratterizza i rapporti tra imprese fornitrici e pubbliche amministrazioni.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>