Papa Francesco: “Quando il popolo è separato da chi comanda” l’armonia sociale è “in pericolo”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Papa Francesco

VERONA“Ognuno di noi è parte di un popolo. La vita concreta è possibile perché non è la somma di tante individualità, ma è l’articolazione di tante persone che concorrono alla costituzione del bene comune. Essere insieme ci aiuta a vedere l’insieme”.

È un passaggio del videomessaggio che papa Francesco ha rivolto ai partecipanti al VI Festival della dottrina sociale, che si è aperto ieri sera a Verona. “Quando vediamo l’insieme, il nostro sguardo viene arricchito e risulta evidente che i ruoli che ognuno svolge all’interno delle dinamiche sociali non possono mai essere isolati o assolutizzati”. Viceversa, mette in guardia Bergoglio, “quando il popolo è separato da chi comanda, quando si fanno scelte in forza del potere e non della condivisione popolare, quando chi comanda è più importante del popolo e le decisioni sono prese da pochi, o sono anonime, o sono dettate sempre da emergenze vere o presunte, allora l’armonia sociale è messa in pericolo”. “Stare in mezzo alla gente – osserva ancora il Papa – evidenzia la pluralità di colori, culture, razze e religioni”, facendo “toccare con mano la ricchezza e la bellezza della diversità”, e “solo con una grande violenza si potrebbe ridurre la varietà a uniformità, la pluralità di pensieri e di azioni a un unico modo di fare e di pensare”. “Per risolvere i problemi della gente – conclude – bisogna partire dal basso, sporcarci la mani, avere coraggio, ascoltare gli ultimi”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>