Monteprandone, concerto in onore dell’organo Sebastiano Vici del 1828

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

15135794_1300907706617729_401010610057153018_n

di Giulio Fratini e Pierpaolo Paollotti

Organari

“Con queste poche parole,  vogliamo invitarvi al capitolo conclusivo del restauro – ricostruzione dell’organo Sebastiano Vici del 1828 di Centobuchi di Monteprandone, già costruito per la cattedrale di Fano e per molti anni posizionato presso la chiesa cattedrale di San Benedetto del Tronto.
Dopo il rito di benedizione dell’organo e il concerto inaugurale in occasione del 25° di fondazione della parrocchia tenutosi l’8 di ottobre scorso, ora lo strumento è finito nella sua interezza con tutti i registri ad ancia montati e intonati.
Per festeggiare insieme il traguardo della conclusione del cantiere di restauro la parrocchia ha organizzato un concerto, inserito nei festeggiamenti patronali per San Giacomo della Marca, venerdì 25 novembre ore 21.15,  in cui ha invitato a partecipare il giovane e bravo organista veneziano Nicolò Antonio Sari che nell’occasione terrà anche il collaudo dello strumento.
In questo triste periodo sentir suonare un organo storico è purtroppo cosa difficile qui nelle Marche; il terremoto ha arrecato danni diffusi e gravissimi, oltre che agli edifici, anche al preziosissimo e ricco patrimonio organario regionale che giace in chiese inagibili o peggio ancora pesantemente danneggiato esso stesso dai crolli perciò, ancor più che a ottobre, speriamo di vedervi in tantissimi al concerto per festeggiare e scacciare via insieme con la musica questo demone che ci attanaglia da troppo tempo e con il quale – la storia di queste terre ce lo insegna – dobbiamo nostro malgrado imparare a convivere in modo virtuoso.”

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>