Grottammare, per i più piccoli riapre “L’isola che c’è”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

ludoteca_lab giocoleriaGROTTAMMARE – La ludoteca “L’isola che c’è” torna attiva negli orari di apertura dedicati ai più piccoli.
Dopo un periodo di chiusura, in cui è stata anche verificata l’idoneità strutturale dell’immobile a seguito della scossa tellurica del 30 ottobre, il centro ricreativo per bambini di Zona Ascolani riapre a partire da giovedì prossimo, 24 novembre, assicurando attività pomeridiane tre giorni alla settimana.

Il nuovo calendario della ludoteca è il seguente: giovedì 24, venerdì 25 e martedì 29 novembre;

venerdì 2, martedì 6, venerdì 9, martedì 13 dicembre; giovedì 15 festa finale con tombolata di Natale. L’isola che c’è è aperta dalle ore 16 alle ore 19, il servizio è rivolto a bambini di età compresa tra 6 e 11 anni e la frequentazione, gratuita, necessita di una semplice iscrizione annuale da parte di un adulto (genitore, tutore o curatore), da effettuare direttamente presso il centro che si intende frequentare.

Oltre a L’isola che c’è, infatti, il comune di Grottammare offre ai più giovani anche la frequentazione della ludoteca Stile libero, in via del Mercato.

In questo caso, i giorni di apertura dedicati ai più piccoli sono il lunedì, mercoledì e giovedì, sempre dalle 16 alle 19. La festa natalizia è fissata a mercoledì 14 dicembre.

Stile libero, inoltre, si trasforma in centro di aggregazione giovanile per ragazzi dai 12 ai 18 anni nei giorni di martedì e venerdì, con appendice serale dalle 21 alle 23.30 del venerdì. Le principali attività previste all’interno delle strutture sono seguite e realizzate alla presenza di personale qualificato. Si tratta di: attività ludico/ricreative libere e  strutturate; laboratori artistici e creativi anche  con materiale di recupero; ascolto musica; giochi da tavolo; play station; pc e internet; prestito giochi e libri; feste di compleanno; feste a tema; laboratori e attività specifiche per  bambini e adulti. All’interno dei centri è prevista l’autogestione regolamentata per famiglie e ragazzi.

I centri prevedono due intervalli di chiusura annuali, uno nel periodo natalizio e uno in quello estivo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>