VIDEO Porto D’Ascoli, Cristo Re: dove la parrocchia è famiglia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Foto Parrocchia Cristo Re

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Domenica 20 novembre si sono conclusi due densi giorni di festa presso la parrocchia Cristo Re in San Benedetto del Tronto.
Antonio Benigni presidente CSI provinciale afferma: “Durante la manifestazione abbiamo ricordato la morte del nostro parroco emerito Don Marino Ciarrocchi, abbiamo vissuto la ‘Festa del Ciao’, il ‘memorial Ettore Grilliì e la festa in onore di Cristo Re”

Don Marino Ciarrocchi, nato a Cupra Marittima il 14 dicembre 1921, divenne presbitero il 29 giugno 1946.
Dopo una breve esperienza di vicerettore nel Seminario di Ripatransone, il 30 marzo 1947 iniziò giovanissimo la sua attività di parroco nella parrocchia SS. Annunziata di Porto d’Ascoli che in quegli anni attraversava un incredibile sviluppo edilizio.
Proprio per questo boom edilizio ci fu bisogno di una seconda parrocchia, creata dal Vescovo Radicioni e con il titolo di S. Giorgio Martire. Il 20 ottobre 1959 don Marino fu nominato primo parroco della parrocchia di S. Giorgio in Cristo Re a Porto d’Ascoli. Nel 1951 aveva già messo mano alla realizzazione della nuova chiesa e del complesso parrocchiale.
Prete appassionato e zelante, volle fare della sua vita pastorale una continua catechesi: la sua parola e la sua predicazione erano profonde ma offerte con un linguaggio semplice ed immediato, sia attraverso i normali mezzi pastorali, sia attraverso la televisione: fu il primo ad usare la televisione per una serie di predicazioni settimanali, molto seguite e apprezzate dai fedeli.
Inventò e portò avanti per molti anni anche le “Giornate per coniugi”; domeniche di riflessione e di preghiera riservate alle coppie. In occasione del terremoto dell’Irpinia del 1980, insieme ad altre parrocchie di Porto D’Ascoli, realizzò a S. Angelo dei Lombardi un villaggio per i terremotati, intitolato proprio a “Cristo Re”.
Morì improvvisamente il 18 novembre 1983, all’età di 62 anni.

Jacopo dell’Azione Cattolica Parrocchiale dichiara: “Il tema centrale della ‘festa del Ciao’ di quest’anno è “Circondati di gioia”. I ragazzi si sono divertiti moltissimo tra giochi, gonfiabili e i vari momenti pensati per loro.”

Durante la due giorni si è tenuto inoltre il “Memorial Ettore Grilli”. Il figlio Dino:: “Grazie alla parrocchia abbiamo avuto l’occasione di ricordare mio padre che tanto ha donato al calcio di Porto D’Ascoli. Sono molto felice perchè è stata una bella due giorni in cui si sono divertiti sia i bambini che gli adulti”

Antonio Benigni conclude: “Il file rouge che unisce la festa è il rapporto familiare, dove si sta insieme per il gusto dello stare insieme. La manifestazione inoltre coinvolge tutta la famiglia. In conclusione dei ringraziamenti: al parroco Don Pio Costanzo, al vice parroco Don Roberto Traini che nonostante la sua giovane età dimostra una grande saggezza e a tutti le persone che hanno reso possibile tutto questo.”

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>