FOTO Il talent “Made in Grottammare” incanta la città

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Foto di Antonio Biocca

GROTTAMMARE – Il talento esprimeva nell’antica grecia il dono che ogni cittadino offriva alla comunità per il bene ed il progresso comune.

Con questa citazione il primo cittadino Enrico Piergallini ha voluto inaugurare la seconda edizione del talent varietà grottammarese, esprimendo gratitudine ai performers assoluti protagonisti della serata.

Sei sezione artistiche, ben sedici protagonisti  armonicamente sintetizzati in una dozzina di cambi scena:questi i numeri di uno spettacolo che ha saputo offrire grandi istanti di elevata caratura artistica.

A rompere il ghiaccio il talento del maestro Roberto Pomili, contrabbassista di caratura mondiale, che ha accompagnato con le sue note la danza della tanghera Laura Francia in cinque omaggi all’universo del tango di Astor Piazzolla.

Nel mezzo le esibizioni dei perfomers doc grottammaresi che grazie al loro entusiasmo hanno letteralmente conquistato la platea del Teatro delle Energie.

Bernardino Novelli, Alessandro Piergallini, Francesca Perozzi, Vincenzo Massacci, il gruppo teatrale dei Nosocomici capitanato da Franco Di Pancrazio: a loro il merito di aver recepito in pieno il senso della serata ovvero una vetrina per chiunque coltivi       l ‘amore e la passione per l’arte italiana.

Simpatica la perfomance del padrino Lucio Scartozzi, rivelazione dello show con l’ omaggio a Claudio Villa e capace di duellare a suon di gags con i conduttori Fabiola Silvestri e Giuseppe Cameli.

Il finale ha visto protagonista la band pop I Pupazzi, che grazie al frontman Stefano D’Angelo ha abilmente ripercorso la storia della musica leggera italiana.

Grande soddisfazione da parte dell’Associazione Lido degli Aranci che affida alla parole di Alessandro Ciarrocchi e Valter Assenti un giudizio a caldo sull’evento: “Riconfermare il successo alla seconda edizione non è mai facile. Crediamo di aver aperto un ciclo artistico per la nostra comunità,  capace di riflettere il dinamismo culturale dei nostri concittadini. Una scommessa vinta, con la quale abbiamo concluso nei migliori dei modi una ricca  stagione associativa 2016.”

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>