San Benedetto, telefoni cellulari agli anziani terremotati

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

AnzianiSAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel corso del convegno interregionale “Anziani, una risorsa per il Paese” organizzato lo scorso sabato a Pescara da ANLA Onlus, Associazione Nazionale Lavoratori Anziani, la stessa associazione ha voluto compiere un concreto gesto di solidarietà e vicinanza alle persone anziane colpite dai terremoti delle scorse settimane.

All’assessore alle politiche dell’integrazione e dell’inclusione sociale del Comune di San Benedetto Antonella Baiocchi, oltre che una targa in segno di amicizia per la città, l’ANLA ha affidato 20 cellulari “easy phone”, pensati cioè appositamente per gli anziani per la loro facilità di utilizzo, da destinare ad altrettante persone “più in là con gli anni” del borgo di Pescara del Tronto del comune di Arquata. L’iniziativa è stata attuata con la collaborazione della Colt Technology Services, multinazionale attiva nel settore delle telecomunicazioni.

La scelta di affidare la fornitura al Comune di San Benedetto è stata proposta dalla sambenedettese Teresa Spampanato, presidente regionale ANLA Onlus delle Marche e vice presidente nazionale, in considerazione non solo dei legami di amicizia e vicinanza tra San Benedetto e Arquata ma anche del fatto che San Benedetto ospita molte persone provenienti da quell’area.

“Valuteremo insieme ad ANLA e al sindaco di Arquata tempi e modi di consegna dei telefoni – dice l’assessore Baiocchi – ma mi sembra un ottimo modo per manifestare in concreto la vicinanza dell’associazione a tutti gli anziani così duramente colpiti dal terremoto, in coerenza con la missione di ANLA, quella cioè di dare voce e forza ai diritti della popolazione anziana. Una categoria di cittadini – prosegue Baiocchi – che, contrariamente ad una certa immagine stereotipata affermatasi, manifesta una grande vitalità in un momento di forti difficoltà attraversate dal Paese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *