Dalla ricerca di Marco Pietrzela, la storia dei musicisti Piceni tra il XVIII e il XXI secolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTODopo il fortunato incontro tra musica e arte, tra Marco Pietrzela e Gian Luigi Pepa, nella manifestazione ‘La Falena’ – un concorso di pittura al quale diversi artisti hanno partecipato realizzando un dipinto ispirato ad una poesia di Marinella Paoletti dal titolo, appunto, ‘La Falena’, e conclusosi con un favoloso concerto a San Benedetto del Tronto, presso l’Auditorium il 16.9.2016, con i Maestri Sergio Capoferri alla fisarmonica e Marco Pietrzela al flauto, e con la premiazione dei vincitori del concorso, Elena Taffoni, Giorgina Violoni e Ewa Maria Hamcych per la giuria tecnica e Jessica Fuina, Fabrizio Scartozzi, Elena Taffoni per la giuria pubblica – nasce una profondità di intenti e di sensibilità per l’arte che non poteva che trovare l’incontro in questo nuovo progetto: l’Associazione Nell’Arte di Gian Luigi Pepa promuove l’idea di Marco Pietrzela di realizzare, con la collana “I MUSICISTI PICENI TRA IL XVIII E IL XXI SECOLO”, uno studio approfondito nell’ambito della musica nel Piceno, con una particolare attenzione agli eventi e alle istituzioni musicali del capoluogo. La ricerca del Maestro è stata finalizzata alla riscoperta delle personalità artistiche più rilevanti che sono nate e vissute nella nostra provincia; il suo prezioso lavoro ha condotto al recupero della letteratura frammentaria, arricchita di informazioni che donano una nuova consapevolezza sulla storia musicale locale, e da cui discende il recupero identitario del territorio, nella riscoperta dei valori artistici dei propri padri, sino a ritrovare l’essenza di un popolo, di un territorio, il Piceno, di una Nazione, che è talmente forte che le nuove generazioni possono apprenderne i caratteri che sono parte integranti del loro essere, e del loro divenire. Marco Pietrzela precisa:”L’obiettivo è quello di ridare luce all’attività musicale del passato e di valorizzare tutti i musicisti, compositori, cantanti lirici, direttori d’orchestra e liutai ‘nostrani’, partendo dalla seconda metà del 1700 per arrivare fino ai nostri giorni. I materiali riferiti provengono prevalentemente dall’Archivio di Stato di Ascoli Piceno, dalla Biblioteca Comunale ”Giulio Gabrielli”, dagli archivi dell’Istituto Musicale “Gaspare Spontini” e da alcune collezioni private. La ricerca in alcuni casi è risultata molto complessa ma proficua in quanto mi ha permesso di venire in contatto con documentazioni assolutamente interessanti nonché inedite. Tutto il materiale digitalizzato è stato trascritto così com’era nell’originale per garantire la massima coerenza e una rigorosa riproposizione degli avvenimenti e della mentalità di ciascun periodo storico”. Il Maestro Pietrzela ha predisposto ben 4 volumi, stante la mole delle informazioni individuate, ponendo in rilievo le trascrizioni musicali, le cronache, gli artigiani del suono e le biografie delle figure artistiche più rilevanti. Un lavoro ampio e quanto più possibile completo. Dopo le prime due pubblicazioni, il primo volume nel 2012 ‘Musicisti Piceni tra il XVIII e il XXI secolo – Trascrizioni originali inedite‘ ed il secondo volume nel 2013 ‘Musicisti Piceni tra il XVIII e il XXI secolo Cronache Musicali Picene ed altre storie‘, ecco ora venire alla luce ‘Biografie di Artigiani del Suono e Musicisti Piceni con notizie intorno alle Corali‘. A questo punto, si inserisce l’Associazione Nell’Arte di Gian Luigi Pepa, con il coinvolgimento di pittori che, basandosi sulle ricerche fatte da Pietrzela, potranno elaborare delle opere e di poeti che potranno elaborare dei brani poetici, come anche il coinvolgimento della fotografia per le migliori rappresentazioni dell’occorrenza musicale-artistica. In un unicum d’arte, si andrà in stampa con la musica e la sua storia, con l’arte, la poesia e la fotografia. Tutti i rappresentanti politici possono sempre più acquisire la consapevolezza che investire nell’arte e nella cultura vuol dire consegnare ai postumi una forza incommensurabile volta a restituire dignità e centralità alla nostra storia musicale, artistica e culturale in genere; per la realizzazione di questo importante progetto sono necessari fondi e chi volesse entrarne a far parte, sostenerlo in qualsiasi modo tramite un versamento o altro, può fare riferimento all’Associazione “Nell’Arte” di Gian Luigi Pepa email nellarte.associazioneculturale@gmail.com .

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>