VIDEO Vescovo Bresciani ai terremotati: “La diocesi vi è vicina e vive con voi questi momenti”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

DIOCESI – “La condizione nella quale celebriamo la festa della Beata Maria Assunta Pallotta la si comprende anche dal luogo scelto che non è la Chiesa Parrocchiale.
Mentre Don Luca leggeva la storia della Beata Assunta, da bambina aveva lavorato come manovale per la costruzione della Chiesa di San Francesco in Force e pensavo ‘Beata Assunta datti da fare per tenerla su!’.
La presenza insieme ai preti giovani della nostra diocesi è per dirvi che vi siamo vicino.
La paura non ci deve bloccare. Dobbiamo guardare al futuro guardando con fiducia, coraggio e tanta speranza.
La diocesi è vicina e vive con voi questi momenti di ansietà e prega con voi”.
Con queste parole il Vescovo Carlo Bresciani ha aperto la riflessione nella giornata di festa in onore della Beata Assunta Pallotta che si è tenuta presso la casa delle missionarie della Fanciullezza a Force.
Il Vescovo ha poi concluso “Quando leggo le biografie dei Santi, io vedo che tutti hanno dovuto affrontare difficoltà enormi. I Santi non se la sono goduta, ma hanno saputo amare dentro le situazioni che hanno incontrato.
Questa santità è possibile a tutti con la Grazia di Dio.
Il Signore ci dia la Grazia di saper essere fiduciosi, coraggiosi, generosi, disponibili a donare la nostra vita dove Lui ci chiama e che la Beata Assunta interceda per noi e ci accompagni in tutto questo”.

La mattinata di ieri, lunedì 7 novembre, si era aperta con la visita dei sacerdoti presso le strutture di accoglienza delle persone terremotate a Force.
Dopo la celebrazione e l’Adorazione Eucaristica il gruppo guidato dal Vescovo Bresciani ha fatto visita alle strutture di Force colpite dal sisma visitando in particolare la Chiesa di San Paolo e di San Francesco.

Nel pomeriggio il viaggio è proseguito a Montemonaco dove il Vescovo insieme il giovane clero ha incontrato le persone terremotate ospitate a Casa Gioiosa, luogo scelto dalla protezione civile come punto di riferimento dove si è concentrata: la mensa, i vigili del fuoco, i container per la scuola e per il comune.

La giornata si è conclusa a Comunanza dove i sacerdoti accolti dal parroco don Dino Straccia hanno potuto fare il punto della situazione sui danni provocati dal sisma.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>