Cupra Marittima: Il Comune incassa 212 mila euro dall’Eni

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

RobertoCUPRA MARITTIMA – Entrano nelle casse del Comune di Cupra Marittima 212 mila euro bonificati dall’Eni, nell’ambito del contenzioso in corso inerente la tassazione delle piattaforme petrolifere.

Lo comunica il vice sindaco Roberto Lucidi: “si tratta di un incasso riguardante gli accertamenti effettuati per i tributi comunali applicati alle piattaforme petrolifere difronte al nostro comune, per cui la compagnia petrolifera si è già vista rigettare il ricorso presentato presso la commissione tributaria provinciale in merito agli accertamenti ICI per gli anni 2008/2009. Abbiamo completato le nostre attività provvedendo all’accertamento anche per gli anni successivi sino al 2015 e per tutti i tributi previsti, compresa la Tasi.

Si tratta di un percorso particolarmente impervio e ricco di ostacoli, questo è un primo passo e positivo risultato ottenuto dal Comune di Cupra Marittima e dalla sua amministrazione che sta ottenendo il riconoscimento di istanze e ragioni fondate su valutazioni normative di diritto e di equità, in ciò confortati dalle sentenze della Suprema Corte di Cassazione a favore dei comuni.”

Continua Lucidi: ”siamo stati tra gli enti precursori ed oggi focalizzati verso il proseguimento e conclusione dell’azione intrapresa, per la cui definizione siamo chiamati ad una grande attenzione circa i prossimi passi da compiere e ad un confronto ancor più serrato con le stesse compagnie. Per quanto oggi risulta dalle suddette sentenze di Cassazione riconosciuto il diritto dei comuni ad accertare l’ici sulle piattaforme, andando al di sopra delle interpretazioni di vari organismi che ritenevano inapplicabile alle stesse la normativa in oggetto, rimangono comunque ambiti di complessità normativa e tecnica in riferimento alla quantificazione del valore imponibile. Su questo tema le compagnie baseranno le loro deduzioni cercando di ridurre al minimo il loro impegno finanziario verso i comuni.”

Conclude Lucidi “ i comuni vivono una stagione difficile dal punto di vista finanziario, con i trasferimenti statali ormai azzerati, nuove norme contabili e finanziarie che riducono fortemente la loro capacità di spesa. Abbiamo una grande responsabilità verso i nostri cittadini, cui dobbiamo dare dei servizi adeguati, per cui essendo questa degli accertamenti alle piattaforme un’opportunità unica data a Cupra Marittima dalle giunte D’Annibali, continueremo a lavorare per ottenere il massimo risultato possibile a vantaggio dei nostri concittadini. Risulterà comunque un fiore all’occhiello ed elemento di vanto per tutti i cuprensi aver visto riconosciute le proprie ragioni.”

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>