Cossignano, chiuso il comune a causa di un crollo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

COSSIGNANO – A seguito della scossa sismica delle ore 7.41 di ieri, dai primi sopralluoghi alle strutture pubbliche (ancora in corso) sono emerse una serie di criticità a partire dalla residenza municipale dove il crollo di un capitello della torre civica che, a sua volta, si è schiantato sul tetto, ha causato il cedimento dello stesso in corrispondenza del vano dell’Ufficio Tecnico e del sottostante vano dell’Ufficio del Segretario Comunale.

Accertata successivamente la presenza di alcune lesioni presso diversi edifici posti in Centro Storico, con interessamento di alcuni cornicioni di abitazioni private ubicate in Piazza Umberto I, Piazza Santucci, via Donna Orgilla, Via Cimicone, Via Verdi, Via Cavour, Via Passali e dato atto che la torre campanaria della Chiesa di Santa Maria Assunta presenta visivamente delle lesioni verticali e trasversali tali da far presupporre una crollo della medesima sulle circostanti civili abitazioni, si è reso opportuno liberare nell’immediatezza le piazze e le vie del Centro Storico tutte interessate da possibili pericoli di crolli e al fine di consentire ai mezzi di soccorso di intervenire in condizioni di sicurezza.

Il Sindaco De Agnelis informa: “Sentiti i Responsabili delle funzioni di supporto del C.O.C. i quali hanno evidenziato la necessità di effettuare ulteriori indagini e verifiche sugli edifici pubblici nonché di evitare assembramenti di persone in luoghi pubblici, è stato chiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco per un ulteriore supporto tecnico circa la valutazione delle criticità e la relativa messa in sicurezza post-sismica degli edifici. Dai sopralluoghi è emersa la necessità di sollecitare una verifica a cura di tecnici abilitati Aedes (Agibilità e danno nell’emergenza sismica) e l’intervento dei GTS – Gruppi Tecnici di Sostegno.

A seguito di tutto ciò, in via precauzionale, sono state disposte le Ordinanze nr. 47 e nr. 48, per il possibile ripetersi di nuove scosse e al fine di effettuare le ulteriori verifiche tecniche, disponendo la chiusura temporanea della Residenza Municipale e della Chiesa di Santa Maria Assunta (Il parroco Don Nicola Spinozzi aveva già disposto per precauzione la chiusura nella giornata di ieri), lo sgombero di un nucleo famigliare residente nelle vicinanza della torre campanaria della Chiesa oltre l’interdizione al transito veicolare e pedonale nei tratti specificatamente individuati e segnalati. Con tali interventi si è cercato di rendere il più possibile sicuri i percorsi verso gli edifici agibili e permettere l’avvio dell’opera di consolidamento degli edifici inagibili. Si invitano tutti i cittadini ad osservare scrupolosamente le prescrizioni.

Si informa, infine, che in caso di necessità le aree di attesa previste dal Piano di Protezione Civile sono il Piazzale Europa (versante da ponente), gli Impianti Sportivi e il Piazzale del Civico Cimitero. Si potranno usufruire dei servizi pubblici sia presso l’ex sede della Croce Azzurra che agli Impianti Sportivi. In caso di necessità ed urgenza contattare il 339.2320446 – 333.7349358 e 334.2466164″.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>