VIDEO “Ragazze, Dio ha progetti migliori per voi”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

“Ragazze, Dio ha progetti migliori per voi”. Si conclude così lo spot di 31 secondi scritto e interpretato da Michela, in occasione della Giornata europea contro la tratta di esseri umani che si è celebrata ieri.
Michela, giovane ragazza oggi libera, si rivolge alle ragazze vittima di questa terribile piaga con il desiderio di fare qualcosa per aiutare chi vive l’incubo che lei conosce bene. Michela è ospite in una casa di accoglienza delle Figlie della Carità in Italia, congregazione che da sempre opera in favore di ogni persona in difficoltà e, oggi più che mai, si schiera contro la tratta degli esseri umani. Nello spot compare l’immagine delle gambe di una ballerina di danza classica, incatenate alle caviglie, l’hashtag #liberailtuosogno e l’art.4 della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo: “Nessun individuo potrà essere tenuto in stato di schiavitù o di servitù; la schiavitù e la tratta degli schiavi saranno proibite sotto qualsiasi forma”. “Ragazze – l’esortazione di Michela – la vostra vita è troppo preziosa. Non permettete che i fatti della vita vi buttino giù e vi facciano iniziare la via della prostituzione”. Lo spot è stato realizzato in italiano e in inglese perché tante ragazze che arrivano in Italia e finiscono nelle nostre strade, non sanno parlare l’italiano. Michela si rivolge qui anche ai genitori delle ragazze che spesso, le vedono partire dai loro Paesi, senza sapere a cosa andranno incontro. Un messaggio di speranza e coraggio in mp3 o su YouTube.
Spot italiano su YouTube: https://www.youtube.com/watch?v=ooe3qmSFvTA
Spot inglese su YouTube: https://www.youtube.com/watch?v=sR-ohNoI-UY

prostituzione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>