“Il Principe Azzurro” arriva nelle scuole di Martinsicuro

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

PesceMARTINSICURO – Il Pesce “azzurro”, come tradizione abruzzese, attraverso la realizzazione della Campagna Educativo Alimentare, « il Principe Azzurro » legata inoltre alle stagioni “un pesce per ogni stagione”, destinata all’attuazione di una politica di qualità, valorizzazione e promozione nonché sviluppo di nuovi mercati per i prodotti della pesca locali sostenibili, rivolta ai bambini delle Scuole Pubblica dell’Infanzia e/o della Primaria dei Comune abbruzzesi.

In tal senso una risorse assolutamente da salvaguardare è il pesce azzurro, vera tradizione locale e regionale, la cui cultura il presente progetto si propone di diffondere nelle Scuole Pubbliche di vario grado. Le scuole che hanno aderito al Progetto “Il Principe Azzurro” sono dei seguenti ISC: Martinsicuro-Villa Rosa, Alba Adriatica e Nereto-Torano-S.Omero .
Hanno partecipato alla conferenza stampa, che si è tenuta questa mattina alle ore 12:00 presso la sala consiliare del Comune di Martinsicuro: Il Presidente dell’O.P. Abruzzo Pesca Soc. Coop. Vincenzino Crescenzi, il Sindaco di Martinsicuro Paolo Camaioni, l’Assessore alla Cultura del Comune di Martinsicuro Giulio Eleuteri, l’Assessore al Turismo Commercio e Demanio Massimo Corsi, il Sindaco del Comune di Alba Adriatica Tonia Piccioni, la Dirigente dell’ISC di Nereto-Torano- S.Omero Dott.ssa Iside Lanciaprima, e la Dott.ssa Barbara Zambuchini Biologa Nutrizionista Partners in Services e il CEA “Ambiente e Mare”. Non sono potuti essere presenti, ma hanno mandato i loro saluti il Sindaco di Torano Alessandro di Giacinto, la Dirigente dell’ISC di Martinsicuro-Villa Rosa Barbara Rastelli e la Dirigente dell’ISC di Alba Adriatica Nadia di Gaspare.
Il Presidente dell’O.P Abruzzo Pesca Soc. Coop. ha sottolineano come l’iniziativa abbia l’obiettivo di abituare i bambini al consumo di pesce, portandoli a scoprire non solo che è buono e fa bene, ma che è anche divertente. “Allo stesso tempo-sottolinea- possiede l’importante compito di educare le nuove generazioni al consumo consapevole, al rispetto dell’ambiente e al senso di appartenenza culturale”.
Vincenzino Crescenzi ha ribadito inoltre come la pesca, un tempo attività centrale nell’economia locale stia nel tempo perdendo il suo potere e come lo sfruttamento delle nostre risorse stia incidendo in maniera negativa sul prodotto pescato ed ecco perché ha fortemente voluto questo progetto, per aiutare i bambini a sviluppare una consapevolezza sulle risorse del mare adriatico e sul valore del Pesce azzurro.
Il Sindaco di Martinsicuro, Paolo Camaioni, ha posto l’attenzione sull’emblematica scelta dei Comuni coinvolti nel progetto: il Comune di Martinsicuro, il quale da sempre vive delle attività legate alla Pesca, il Comune di Alba Adriatica il quale vive di Turismo e ed in parte anche di attività connesse alla pesca ed il Comune di Torano, noto come il Paese del Gusto.
Il Sindaco di Alba Adriatica, Tonia Piccioni, ha ribadito l’importanza di un progetto di questo tipo, il forte impatto che esso può avere sui bambini e di riflesso sulle loro famiglie e per questo, ribadisce, che il Comune di Alba Adriatica ha sposato immediatamente il progetto “Il Principe Azzurro” per fare dei bambini degli adulti consapevoli delle loro scelte alimentari.
La Campagna Educativo Alimentare “ Il Principe Azzurro “un pesce per ogni stagione”, intende porre in essere una strategia volta alla Promozione e Valorizzazione del « pesce azzurro » impropriamente considerato “povero, massivo, meno apprezzato”, attraverso “un’azione di Carattere Didattico – Educativa » durante le quali saranno svolte Azioni Educative nelle Scuole nell’anno scolastico 2016/2017.
L’attività Educativa nelle scuole, sarà svolta, tenendo conto età dei bambini delle scuole pubblica dell’ Infanzia e della Primaria coinvolti, al fine di preparare ed accompagnare gli alunni al consumo del pesce azzurro e di contribuire all’introduzione del consumo di pesce nelle abitudini alimentari del bambino, trasmettendo i principi di un sano stile di vita e di un corretto rapporto con il cibo.
Il “progetto sperimentale” di Educazione Alimentare sarà avviato su un campione circa 1.500 bambini delle Scuola dell’Infanzia e o della Primaria .
“Il pesce è un alimento particolarmente indicato nelle fasi della crescita: lo dimostrano innumerevoli studi scientifici – sottolinea la biologa dott.ssa Barbara Zambuchini, Partners in Service Srl “Start up Innovativa” titolare del Centro di Educazione Ambientale CEA “Ambiente e Mare”, R. Marche. È una fonte preziosa di omega 3, utili alla concentrazione, oltre che di proteine nobili altamente digeribili, sali minerali e vitamine. Il Principe Azzurro nasce quindi come un progetto necessario, particolarmente oggi, quando ritmi quotidiani purtroppo frenetici impongono cibi scarsamente salutari.
Tale prodotto fa bene alla salute perché ha un alto valore nutritivo dovuto al suo elevato contenuto proteico e vitaminico, perché, più di tutti gli altri pesci è ricco di selenio, fosforo, vitamine E e B e soprattutto di omega 3 e omega 6, grassi polinsaturi che hanno un benefico effetto su cuore ed arterie.
I grassi polinsaturi (omega 3 e omega 6) non vengono prodotti dal nostro corpo, quindi è necessario introdurli con gli alimenti, ecco perché si dovrebbe mangiare pesce azzurro almeno 1 o 2 volte alla settimana, in linea con la Dieta Mediterranea e i principi della Piramide Alimentare, facendo attenzione alla cottura poiché i grassi polinsaturi si deteriorano facilmente alle alte temperature.
“Il coinvolgimento delle famiglie costituisce uno dei punti di forza del progetto. È infatti la famiglia il luogo dove il bambino apprende i primi comportamenti alimentari e riporta le esperienze vissute negli altri contesti educativi, come la scuola” – aggiunge la biologa dott.ssa Barbara Zambuchini Partners in Service SRL Responsabile del progetto e della Gestione dell’Educazione Alimentare, coordinatrice del progetto.
L’obiettivo da perseguire nel progetto è la diffusione della cultura del “Pesce azzurro”, attraverso la realizzazione della Campagna Educativo Alimentare “Il principe azzurro”, legato inoltre alla stagioni “un pesce per ogni stagione”.
L’obiettivo è quindi anche quello di sensibilizzare al consumo intelligente del pesce azzurro nostrano, nella consapevolezza che mangiare pesce fa bene ma fa ancora meglio mangiare pesce a un prezzo contenuto, specialmente in alcuni periodi dell’anno.
Acquistare il pesce di stagione è un ottimo sistema per essere certi della qualità e la freschezza del prodotto, inoltre permette di acquistare a prezzi più competitivi data la grande disponibilità del momento. Inoltre consente uno sfruttamento sostenibile e più equilibrato della risorsa, aiuta i pescatori a pescare prodotti spesso abbondanti ma non sufficiente apprezzati dal mercato ed al contempo consente al consumatore di orientarsi su un prodotto locale, di qualità ed offerto quasi sempre a un prezzo contenuto.
L’utilizzo nell’ alimentazione dei bambini della scuola pubblica del “pesce azzurro”, grande risorsa economica e sociale per il settore della pesca. L’obiettivo è anche quello di promuovere il pesce azzurro sensibilizzando i bambini delle scuole pubbliche e famiglie sulla “qualità nutrizionali” e alla “facilità di preparazione” ma anche “dei bassi costi di questo alimento”, ponendo l’accento sulla gratificazione che il palato può trarne, anche quello dei bambini con giuste ricette e/o formulazioni anche ad hoc per il loro gradimento. Questa risorsa costituisce, ora come nel passato, anche la fonte di sviluppo di microeconomie locali che da sempre sono legate alla tradizione marinara.
Un ringraziamento alle dirigenti scolastiche Dirigente Scolastico Iside Lanciaprima (ISC Nereto-torano-S-Omero), Barbara Rastelli (ISC Martinsicuro-Villa Rosa) e Nadia di Gaspare (ISC Alba Adriatica) e il corpo docente degli Istituti coinvolti .
Si ringrazia la PARTNERS IN SERVICE SRLS, “start up innovativa” responsabile della Gestione Educazione Alimentare del progetto “Il Principe Azzurro”, un pesce per ogni stagione! la Ricercatrice Biologa Nutrizionista dott.ssa Barbara Zambuchini, la Naturalista dott.ssa Valentina Capannelli e la Biologa Dott.ssa Alessandra Evandri.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>