Cossignano a Certaldo per i 18 anni di Boccaccesca

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

COSSIGNANO – Boccaccesca, la rassegna che Certaldo (FI) dedica al bello e al buono, nel nome del Boccaccio, uno dei padri della lingua italiana e dell’arte del buon vivere, festeggia 18 anni. Da ieri al 9 ottobre, l’intera città cambierà volto per accogliere – ad ingresso libero – appassionati, addetti ai lavori, ma anche un pubblico curioso che abbia voglia di scoprire sapori, profumi e saperi del mondo. Tante le novità di quest’anno, soprattutto la scelta del tema. Con uno spirito tutto toscano, perfettamente in linea con la poetica di Boccaccio, in un periodo di prolungata crisi in cui si avverte il bisogno di credere in qualcosa di migliore la proposta di Boccaccesca è quella di andare a riscoprire la speranza e la voglia di godersi la vita. Ecco allora ai visitatori verrà proposto un ritorno agli anni ‘60/70, gli anni della crescita economica, quelli in cui il sorriso era protagonista sul volto della gente.

Un viaggio emozionale che partendo dall’enogastronomia – regina della manifestazione – attraverserà il mondo dell’arte e dell’artigianato. Come ormai tradizione, l’enogastronomia sarà protagonista nel Borgo Alto: oltre agli espositori, grandi chef daranno vita a particolari cooking show alla fine delle quali il pubblico che avrà prenotato potrà degustare il piatto gourmet. Un’area particolare sarà riservata agli scambi enogastronomici con le città gemellate con Certaldo (dalla Germania al Giappone, dal Senegal alle città delle Marche come Cossignano e Ripatransone che risultano legate a Certaldo grazie ad un “patto di amicizia” siglato nel 2007) che occuperanno posizioni vicine e saranno protagoniste di uno street food legato alle loro tradizioni e ai loro prodotti.

A tale scolo una delegazione cossignanese, composta da rappresentanti della Pro Loco Cossinea e dell’Amministrazione comunale proporranno, per l’occasione, una degustazione di olive all’ascolana e cremini fritti, oltre alla cipolla di Certaldo fritta, accompagnata dai migliori vini Offida Pecorino, Offida Passerina e Rosso Piceno Superiore.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>