giornalistaManca un mese alla scadenza (3 novembre) del bando per partecipare alla XXII edizione del premio giornalistico nazionale “Natale Ucsi” per un giornalismo solidale, dedicato alla memoria di Giuseppe Faccincani e promosso dalla sezione di Verona dell’Unione cattolica della stampa italiana (Ucsi). “Il premio – si legge in una nota – è dedicato a giornalisti e reporter della carta stampata e online, delle TV e delle radio, autori degli articoli pubblicati ovvero dei servizi televisivi/radiofonici andati in onda dal 1 novembre 2015 al 31 ottobre 2016, che contengano testimonianze, problemi, fatti inerenti ai valori della solidarietà, dell’integrazione sociale, della convivenza civile, della fratellanza, dell’attenzione verso il prossimo e della difesa dei diritti e della dignità umana”. Per il presidente di Ucsi Verona, Stefano Filippi, “il Premio Natale Ucsi intende sottolineare questo aspetto: il potere della comunicazione di creare ponti tra le persone, di favorire l’incontro e l’inclusione, arricchendo così la società”. La giuria del premio, presieduta da don Bruno Cescon, direttore de “Il Popolo” (settimanale della diocesi di Concordia-Pordenone) il 17 dicembre 2016 (nella Sala Arazzi di Palazzo Barbieri, sede del Municipio di Verona) assegnerà tre riconoscimenti principali destinati ad un giornalista della carta stampa, ad uno della tv e ad uno radiofonico. Ai tre vincitori verrà consegnata una scultura in argento del maestro veronese Alberto Zucchetta e un assegno del valore di 2mila euro. Inoltre verranno attribuiti anche la “Targa Athesis” del Gruppo Editoriale “Athesis”, il premio “Il genio della donna”, attribuito dalla Banca Popolare di Verona e il premio speciale “Giornalisti e società: la professione giornalistica al servizio dell’uomo” della Conferenza episcopale del Triveneto. Il bando del premio “Natale Ucsi 2016” con annesso regolamento sarà pubblicato sui sitiwww.premioucsi.it, www.ucsi.it, www.odg.it ewww.ordinegiornalisti.veneto.it.