San Benedetto, 7 titoli per la stagione al Concordia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

concordia_263723SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il cartellone 2016/17 del Teatro Concordia è stato presentato ieri alla stampa dal sindaco della città Pasqualino Piunti e dall’assessore alla cultura Annalisa Ruggieri insieme ai vertici dell’AMAT, Gino Troli presidente e Gilberto Santini direttore, e con Luigi Contisciani presidente di BIM Tronto.

Realizzato dai due enti con il contributo del MiBACT e della Regione Marche e con il sostegno di BIM Tronto, il programma propone sette spettacoli, dalla danza alla commedia al dramma, sotto il segno dei classici del teatro di tutti i tempi e dei grandi nomi. E con, in più, le novità della seconda replica per un Molière e un Goldoni di grande richiamo e l’anticipo dell’orario di inizio alle 20.45.

Si parte venerdì 18 novembre con la danza. “Tosca X”, di Artemis Danza diretta da Monica Casadei, sulla musica di Giacomo Puccini elaborata da Luca Vianini, prosegue l’indagine della coreografa emiliana sulla relazione tra gesto fisico e coreografico, opera lirica e parola drammaturgica, particolarmente evidente nel dramma di Puccini. In “Tosca X” convivono momenti corali energici e passionali e assoli dai quali scaturisce una sorta di danza dell’anima.
Giulia Michelini, Paola Minaccioni, Caterina Guzzanti e Giulia Bevilacqua portano in scena, mercoledì 7 dicembre lo spettacolo “Due partite” di Cristina Comencini con la regia di Paolo Rota. Quattro donne si ritrovano ogni settimana in un salotto. Nella stanza accanto le loro figlie giocano alle signore. Diventate adulte le bambine continuano, come in un ciclo senza fine, quello stesso dialogo delle loro madri sui temi fondanti dell’identità femminile e della vita.
“L’anatra all’arancia”, in scena al Concordia martedì 17 gennaio, è un titolo di culto del teatro leggero. Interpretata da Luca Barbareschi, che ne è anche il regista, e Chiara Noschese, la commedia di Williams D. Home e Marc Gilbert Sauvajon nel ’75 fu un film di successo con la coppia Ugo Tognazzi e Monica Vitti e la regia di Luciano Salce. Le vicende di un ménage coniugale messo in crisi, più che dalla routine, da personalità inclini al tradimento e alla bugia sono giocate con intelligente ironia fra equivoci divertenti, effervescenza dei personaggi e soluzioni mai scontate.
Le contraddizioni che Shakespeare ha magistralmente raccontato in “Amleto”, sono in scena martedì 31 gennaio interpretate da Maddalena Crippa e Daniele Pecci. Che, in veste di regista dello spettacolo, scrive: «Meglio di chiunque altro e per primo Shakespeare è riuscito a raccontare le infinite contraddizioni dell’essere umano di fronte all’impegno necessario per poter stare al mondo. In questo senso, per me, è il testo più moderno e più urgente. Il mio impegno è quello di proporre al pubblico contemporaneo uno spettacolo contemporaneo».
Doppia replica, venerdì 17 e sabato 18 febbraio, per “Il borghese gentiluomo” di Molière interpretato da Emilio Solfrizzi con un cast di ottimi attori e la regia Armando Pugliese. Classico della drammaturgia di tutti i tempi commedia fra le più divertenti e archetipo del ‘parvenu’, il nuovo ricco arrampicatore sociale, il ricco signor Jourdain sogna di diventare nobile. Adulatori e opportunisti, rivali fra loro ma tutti ugualmente scrocconi, assecondano la sua follia e lo raggirano pur di ottenerne un guadagno.

(1/2)
“L’inquilina del piano di sopra” di Pierre Chesnot, con protagonisti Gaia De Laurentiis e Ugo Dighero diretti da Stefano Artissunch per Synergie Teatrali, va in scena martedì 7 marzo. Altro classico della commedia brillante, il testo osserva con sguardo ironico i rapporti di coppia e aggiunge il suffisso “comici” ad eventi che, diversamente, sarebbero tragici. Due personaggi in crisi esistenziale ed un terzo, l’inquilina del piano di sopra, che accetta la sfida dell’amica di rendere felice il primo uomo che le capiti a tiro. Facendo diventare lo scontroso ed eccentrico scapolo del palazzo, protagonista involontario di tutta la vicenda.
Chiude il cartellone martedì 11 e mercoledì 12 aprile la “La locandiera” di Carlo Goldoni interpretata dagli attori della compagnia Proxima Res – Tindaro Granata, attuale direttore artistico, Emiliano Masala, Caterina Carpio, Francesca Porrini, Mariangela Granelli – per la regia di Andrea Chiodi, primo incontro di questa formazione fra le più interessanti della nuova generazione con un classico. La locandiera Mirandolina è corteggiata dal decaduto marchese di Forlipopoli e dal conte d’Albafiorita. Astuta, la giovane non si concede a nessuno dei due ma, lasciando intatta l’illusione di una possibile conquista, fa profitto della situazione. Ma l’arrivo dell’aristocratico e misogino Cavaliere di Riprafratta sconvolge il fragile equilibrio. E Mirandolina, ferita nell’orgoglio, si promette di farlo innamorare.

Gli abbonamenti a 7 spettacoli sono in vendita da sabato 22 a domenica 30 ottobre alla biglietteria del Teatro Concordia (largo Mazzini, 1 orario 10-12 e 17,30-19,30, tel. 0735/588246) a 100 euro per la platea, 75 euro per la galleria e 50 euro per lo speciale giovani fino a 25 anni. Il numero degli abbonamenti vendibili è limitato a 250. Non è prevista quest’anno la prelazione sul posto riservata agli abbonati alla stagione precedente. Gli abbonati di quest’anno potranno tuttavia confermare il posto per le successive due stagioni.

Da mercoledì 16 novembre sarà possibile acquistare i biglietti per tutti gli spettacoli in cartellone a 20 euro per la platea, 15 euro per la galleria. Biglietti ridotti in platea dalla fila O alla fila Q e in galleria a 10 euro riservati ai giovani fino a 25 anni e ai Soci Touring Club. Ai biglietti venduti fino al giorno precedente lo spettacolo è applicato un diritto di un euro.
La biglietteria del Teatro Concordia è aperta nei due giorni precedenti lo spettacolo dalle 17,30 alle 19,30 e il giorno di rappresentazione dalle 17,30 ad inizio rappresentazione.

Informazioni Biglietteria del Teatro Concordia (largo Mazzini, 1 tel. 0735/588246; Ufficio Cultura del Comune di San Benedetto, tel. 0735/794588 e 0735/794460, www.comunesbt.it; AMAT ad Ancona, tel. 071/2072439, www.amatmarche.net; Call center dello spettacolo delle Marche 071/2133600.
Inizio spettacoli ore 20.45 —

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>