Montelparo, chiesa dei Santi Pietro e Silvestro gremita di fedeli

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

di Giuseppe Mariucci

MONTELPARO – Anche domenica 25 settembre 2016 i fedeli montelparesi (in questo sostenuti in primis dal loro parroco Padre Agostino Maiolini) non si sono lasciati andare a pessimismi: in attesa di sviluppi per la riapertura delle chiese montelparesi (San Gregorio, Sant’Agostino, San Michele Arcangelo e Santa Maria Novella), chiuse con ordinanza per il recente terremoto, hanno gremito con fervore la restaurata Chiesa dei Santi Pietro e Silvestro (destinata altrimenti dal Comune, che ne ha la disponibilità, a Sala Convegni!): è questa infatti l’unica Chiesa storica del centro abitato Elparense ad essere agibile per ospitare una celebrazione liturgica!

Ha officiato il Priore-Parroco di San Michele Arcangelo Padre Maiolini Agostino che, in una memorabile omelia incentrata nella “Parabola di Lazzaro e del ricco Epulone”, è riuscito, come al solito, a fare una grande presa sull’affollata assemblea che ascoltava con attenzione!

C’è da ricordare che anche la Chiesa di Santa Maria in Camurano, poiché agibile, può ospitare (e ospita) funzioni religiose!

Tra gli appuntamenti che il Priore-Parroco, che con coraggio sta affrontando una situazione di grande emergenza, ha anticipato alla popolazione, c’è da ricordare quello di domenica prossima quando sarà festeggiato il patrono della Parrocchia “San Michele Arcangelo”.

Si svolgeranno particolari cerimonie che, ovviamente, saranno quest’anno limitate proprio dal fatto di non avere a disposizione nessuna delle chiese parrocchiali (in primis proprio quella di San Michele Arcangelo!). Tempo permettendo, la statua del patrono sarà portata in processione dalla Chiesa dei Santi Pietro e Silvestro fino alla piazza centrale del Paese.

Ha anche fatto, Padre Agostino, anticipazioni su di un altro evento eccezionale in preparazione!

Ma di questo parleremo in un prossimo servizio!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>