Tutti invitati al Giubileo delle Famiglie e dei lavoratori

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GMG Giovani (117)Pastorale Familiare e del Lavoro diocesana

DIOCESI – Nell’anno giubilare della Misericordia, il Servizio per la pastorale Familiare e Sociale della diocesi propongono per domenica 9 ottobre il “Giubileo delle Famiglie e dei Lavoratori” che sarà presieduto dal Vescovo Carlo Bresciani.

I responsabili della Pastorale Familiare e del Lavoro diocesana informano: “Ci troveremo Domenica 9 Ottobre alle ore 16,45 presso il parco in via Asiago a San Benedetto del Tronto da dove si svilupperà il breve pellegrinaggio che ci porterà tutti con il passaggio per la Porta Santa in Cattedrale e alla solenne celebrazione Eucaristica.
Questa celebrazione giubilare è dedicata a tutte le famiglie della Diocesi ai lavoratori e a tutti coloro che operano in questo ambito con diversi ruoli e competenze.
Il lavoro è una vocazione, perché nasce da una chiamata che Dio rivolse fin da principio all’uomo, perché coltivasse e custodisse la casa comune.
Nel lavoro libero, creativo, partecipativo e solidale l’uomo esprime e accresce la dignità della propria vita.
La famiglia cristiana, per grazia del sacramento nuziale, è gioia che “riempie il cuore e la vita intera” è risposta alle attese più profonde della persona umana: alla sua dignità e alla realizzazione piena nella reciprocità, nella comunione e nella fecondità”.

“Accogliendo l’invito a celebrare questo anno di grazia del Giubileo”, ha affermato Papa Francesco,  i pellegrini varcano la Porta della Misericordia aperta in tanti luoghi. “Perché? Per trovare il ristoro che solo Gesù dà”.
“La conversione consiste sempre nello scoprire la misericordia del Signore”. Questa misericordia è inesauribile, infinita. Attraversando la Porta Santa scopriamo che “l’amore è presente nel mondo ed è più potente del male”.Siamo chiamati a “imparare da Lui cosa significa vivere di misericordia per essere strumenti di misericordia”. Vivere di misericordia , vuol dire riconoscersi bisognosi della misericordia del Padre. “Quando ci sentiamo bisognosi di misericordia impariamo a essere misericordiosi in famiglia nel lavoro e con gli altri”.

Il desiderio dei responsabili è che un Giubileo delle famiglie e dei lavoratori possa rinnovare in ciascuno l’intenzione di sentirsi parte dell’opera creativa e misericordiosa di Dio.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>