Festival francescano: dal 23 al 25 settembre all’insegna del perdono e del dialogo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

FratiÈ stata presentata ieri  a Bologna l’8ª edizione del Festival francescano, che si terrà da venerdì 23 a domenica 25 nel capoluogo emiliano, all’insegna del perdono e del dialogo. “Lavoriamo su questo programma da molti mesi – affermano gli organizzatori del Movimento Francescano dell’Emilia-Romagna – mai avremmo pensato che le questioni che affronteremo al Festival, ovvero il dialogo interreligioso, la giustizia sociale, l’economia civile, fossero così urgenti alla luce dei tragici fatti di cronaca che hanno segnato gli ultimi tempi. Un altro elemento rende il nostro Festival particolare, quest’anno: l’accadere a ridosso di un evento di straordinaria importanza come la Giornata mondiale di preghiera per la pace. Ad Assisi s’incontrano 511 leader di nove diverse fedi da ogni parte del mondo, 12mila pellegrini, cinque premi Nobel per la Pace. Ebbene, su questa scia, vorremmo che anche il capoluogo emiliano romagnolo si trasformasse, nella tre giorni del Festival, in un luogo dove religioni e culture si mettono in dialogo”. Tra gli appuntamenti in programma, venerdì 23 alle 11 l’ex magistrato Gian Carlo Caselli e don Giovanni Nicolini, cappellano del carcere della Dozza, cercheranno di rispondere all’interrogativo: “Giustizia e pace si baceranno?”; sabato mattina alle 11 l’arcivescovo di Bologna monsignor Matteo Maria Zuppi parlerà di come sia possibile costruire un futuro che non sia ossessionato dalla paura dell’altro. Sempre sabato, alle 15, si confronteranno il teologo Brunetto Salvarani, il sociologo musulmano Adel Jabbar e lo storico dell’ebraismo Bruno Segre. La domenica si terrà la celebrazione eucaristica in piazza alle 9.30, poi alle 11.30 il filosofo Massimo Cacciari approfondirà il senso del perdonare. Nel pomeriggio, alle 14.30 esponenti di fedi diverse e laici “diversamente credenti” si confronteranno sul tema dell’ospitalità (sala Tassinari di Palazzo D’Accursio). Alle 16.30, infine, il fondatore della Comunità di Sant’Egidio Andrea Riccardi sarà testimone dello “Spirito di Assisi”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>