Urbinati sulla riforma scolastica: “Le 57 insegnanti del Liceo che erano state trasferite prevalentemente in Veneto sono tornate nel Piceno”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

UrbinatiPICENO – Buone notizie in materia di riforma della scuola sembrano arrivare dalla Regione a pochi giorni dall’inizio del nuovo anno scolastico.

Il consigliere regionale Urbinati torna a pronunciarsi sulla vicenda degli insegnanti di sostegno del Piceno che, in base alla legge 107 del 13 Luglio 2015, erano stati trasferiti in tutta Italia, principalmente in Veneto.
“Gli insegnanti di sostegno del Piceno finalmente possono tornare a prestare servizio nel nostro territorio. Fortunatamente ci si è resi conto dell’errore creato da un “algoritmo” che aveva costretto molti docenti a trasferirsi a centinaia di km di distanza dalla propria residenza, dai propri ambiti lavorativi e dalle loro famiglie. Si era generata una situazione intollerabile. Ora si può parlare di una storia a lieto fine, di una pagina di buona politica.”
“I miei più sentiti ringraziamenti- prosegue Urbinati – vanno all’assessore regionale all’istruzione Loretta Bravi che, da “donna di scuola”, si è attivata per trovare una soluzione all’inaccettabile situazione, difendendo i diritti dei sui colleghi.”
“Resta il fatto però che alcuni aspetti tecnici della riforma “La buona scuola” dovranno essere rivisitati prestando maggiore attenzione alle realtà territoriali. Occorrerà modificare quegli aspetti che hanno permesso assegnazioni fuori territorio non rispondenti a logiche utili alla scuola stessa.” conclude il consigliere.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>