A tu per tu con Massimo Forli, conosciamo il Gruppo Tau: “portatore di sorrisi”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

TAUSAN BENEDETTO DEL TRONTO – A San Benedetto del Tronto opera da più di 2 anni nella parrocchia Santissima Annunziata il gruppo TAU. Per conoscerlo meglio abbiamo intervistato il responsabile Massimo Forli.

Massimo come nasce il gruppo TAU?
Il gruppo Tau nasce da un camposcuola del 2014 dove Don Gianni Croci, al tempo parroco della SS. Annunziata, mi chiese di poter seguire un gruppo di una cinquantina di ragazzi che aveva da poco ricevuto il Sacramento della Cresima per poter dare continuità a quanto vissuto fino a quel momento.
In effetti la vera esigenza era quella di non “abbandonare” i ragazzi dopo il percorso di catechesi effettuato fin dalle elementari

Quali sono le attività che portate avanti?
Le nostre attività si riconducono semplicemente ad una delle più belle frasi di San Francesco: “Predicate sempre il Vangelo, se fosse necessario anche con le parole”.
Purtroppo abbiamo la consapevolezza che diversi cristiani hanno difficoltà a mettere in pratica quanto ascoltato ogni domenica alla Santa Messa: sembrerebbe così semplice ma in realtà non è proprio così.
Il gruppo Tau, invece, vorrebbe provare a mettere in pratica fattivamente il Vangelo, contornando le azioni di misericordia con un sorriso. Il nostro slogan è “portatori di sorrisi”.
Pensiamo, infatti, che in questi tempi di recessione e di incertezza generale, le persone abbiano più che mai bisogno di ridere e noi proviamo proprio a fare questo, a mettere in pratica la misericordia di cui tanto parla Papa Francesco abbinandola ad un bel sorriso.
Un esempio tipico potrebbe essere quello del recente terremoto: tutta Italia si è mobilitata per la ricerca degli aiuti umanitari, tanto da averne procacciati in misura notevolmente superiore alla reale necessità. Noi vogliamo affiancarci a tutto questo andando presso le tendopoli con spettacoli e giochi, oltre che facendo una semplice chiacchierata con anziani, bambini e PERSONE in generale. Voglio sottolineare la parola “persone” in quanto per noi l’individuo è importante a prescindere dall’ , sesso, razza, religione, partito politico, ecc..

Come si svolgerà il prossimo corso “Comicoterapia” che partirà lunedì 19 settembre? A chi è rivolto?
Il corso è rivolto a tutti coloro che hanno curiosità e vogliano avvicinarsi al mondo della comicoterapia, un corso di avvicinamento a questa pratica che però non darà l’ attestato necessario per poter entrare in corsia di ospedale, per il quale sono necessarie invece 400 ore di corso approfondito.
Lunedì 19 daremo, comunque, tutte le informazioni sugli argomenti che verranno trattati in queste lezioni e prenderemo le relative adesioni, specificando che il numero massimo di partecipanti è di 20 persone.

Perchè una persona dovrebbe avvicinarsi alla vostra realtà?
…solo se hai voglia di applicare fattivamente le meravigliose parole del Vangelo! Ma attenzione, il Vangelo è molto esigente e ti chiede di investire nella moneta più costosa che c’è, ovvero il tuo tempo. E se pensi di non riuscire a regalare qualche ora del tuo tempo per gli altri, anche fosse un’ora al mese, allora il gruppo Tau non fa per te. Se, invece, al contrario pensi di essere stufo solo di leggere ed ascoltare il Vangelo e hai dentro di te un fuoco che ti spinge a metterlo in pratica, allora, si, hai trovato il gruppo giusto.

Quale è stata l’esperienza più bella che hai vissuto con il gruppo TAU?
Non c’è un’ esperienza singola che vinca su tutte, perchè ogni volta che riusciamo a strappare un sorriso ad una persona sentiamo di aver bisogno di strapparne subito un altro. Tra le varie cose che abbiamo fatto e che continuiamo a fare c’è la visita mensile agli anziani della casa di cura San Giuseppe: una volta li facciamo cantare, una volta giochiamo a bingo, una volta abbiamo addirittura fatto una gara di pizza con giuria e premiazione finale…. D’ estate ci si occupa poi dei più piccoli con i campi scuola e l’oratorio in parrocchia mentre la domenica andiamo a prendere le persone anziane che da sole non potrebbero andare in chiesa, facciamo servizio in caritas e ci mettiamo a disposizione per le raccolte alimentari. Infine, possiamo dire di saperci anche divertire..andiamo per esempio al festival dei clown a Monte San Giusto (che si ripeterà tra pochi giorni), andiamo a raccogliere le castagne, organizziamo corsi di comicoterapia ecc…
Insomma, se hai voglia di “predicare sempre il Vangelo, se fosse necessario anche con le parole”, il gruppo Tau è quello che stavi aspettando.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>