VIDEO Mons. Gervasio Gestori: “Avere l’odore delle pecore e trasmettere il profumo di Gesù”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Patrizia Neroni

ACQUAVIVA PICENA – Mercoledì 7 settembre alle ore 19:00 ad Acquaviva Picena Sua Eccellenza Mons. Gervasio Gestori, dopo aver cantato i vespri, ha presieduto una santa Messa in occasione anche della sua ricorrenza per festeggiare i suoi venti anni di ordinazione episcopale.

Nell’omelia il vescovo emerito Gervasio ha affermato: “Venti anni fa quando incominciai il mio ministero episcopale ero molto timoroso, preoccupato, non sapevo se ero pronto a ricoprire questo servizio.
Ora sono più tranquillo, più sereno, meno preoccupato. Mi sento meglio adesso che allora.
Ringrazio tutte le persone che ho incontrato e che mi hanno aiutato ad essere migliore.
Durante il mio ministero in questa diocesi ho cercato sempre di stare in mezzo alla gente e giorno dopo giorno ho potuto conoscere la loro fede e questo mi ha cambiato, posso affermare di essere migliore grazie a loro.
Ho cercato di essere sempre in mezzo alla gente perché un vescovo senza i fedeli non è niente. Sono d’accordo con Papa Francesco quando dice: “Il pastore deve avere l’odore delle pecore”. Avere l’odore delle pecore e trasmettere il profumo di Gesù. Ogni giorno ora prego per tutte le persone che ho conosciuto, ancora nella mia mente sono impresse le famiglie, i giovani, gli anziani e tanti altri. Voglio ringraziare poi questa parrocchia di Acquaviva per avermi bene accolto. Un pensiero và anche a santa Teresa di Calcutta. Domenica a Roma ho partecipato alla cerimonia di canonizzazione. Giorno per me indimenticabile”.

Il parroco don Alfredo ha letto poi una lettera di auguri da parte del vescovo Sua Eccellenza Mons. Carlo Bresciani.

In seguito don Alfredo ha letto il biglietto di auguri da parte della parrocchia di Acquaviva, consegnando al vescovo Gervasio anche un regalo.

One thought on “VIDEO Mons. Gervasio Gestori: “Avere l’odore delle pecore e trasmettere il profumo di Gesù”

  • 9 settembre 2016 at 07:52
    Permalink

    se è diventato migliore grazie a noi, cosa dovremmo dire noi ??? Forse, purtroppo, nonostante i suoi insegnamenti, non siamo riusciti a diventare migliori, ma siamo riusciti a capire che ci piace forse ancora di più adesso da Vescovo emerito, forse perchè ci manca il suo quotidiano contatto di Pastore che conosceva le sue pecore, una ad una, e non esagero !!! Una memoria di ferro per i nomi e dietro ognuno di esso, storie di disperazione, ma anche di storie belle e liete che ascoltava, capiva e consigliava. 20 anni di Celebrazioni sontuose, 20 anni di ordinazioni sacerdotali, davvero numerose, 20 anni anche di sofferenze, di incomprensioni e di delusioni ma i cui frutti forse solo adesso sta raccogliendo. Non lo abbiamo dimenticato e non lo dimenticheremo, con una punta di invidia per i cittadini di Acquaviva che lo hanno ospite. Vorremmo sentire anche noi un po’ del profumo che sta emanando e che la sua preghiera silenziosa arrivasse alle nostre orecchie e che sentissimo ancora la sua voce che ci chiamava per nome , per ascoltare e consigliare…. Caro vescovo Gervasio ti abbiamo voluto un mondo di bene e continueremo a volertene, certi che dall’ alto guarderai il mare e con esso tutti i sambenedettesi . Grazie, solo grazie da tutti noi per questi 20 anni che ci hai donato

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *