Fitch conferma il rating della Regione Marche a “BBB+”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

MARCHE – L’agenzia internazionale di rating Fitch ha confermato il rating di lungo termine, pari a “BBB+”, e il rating di breve termine, pari a “F2”, della Regione Marche. Le prospettive rimangono “stabili”.

La conferma del rating e delle prospettive riflette – secondo l’agenzia – il basso livello del debito finanziario e delle passività potenziali, come anche la robusta posizione di cassa, oltre a solidi risultati di bilancio, compreso il bilancio del settore sanitario in pareggio, e la solida e proattiva gestione amministrativa.

Le Marche, nell’ambito delle Regioni a statuto ordinario, si posizionano nella fascia più alta del rating di Fitch, insieme alla Regione Veneto.

“Questo riconoscimento da parte di Fitch – commenta l’Assessore al Bilancio, Fabrizio Cesetti – conferma il giudizio positivo sul nostro bilancio già espresso qualche mese fa e il fatto di posizionarci tra le migliori regioni a statuto ordinario conferma la solidità della gestione finanziaria finora posta in essere dalla Regione. Ancora una volta, quindi, il rigore di bilancio è il requisito per poter attivare politiche di sviluppo a sostegno delle popolazioni e dei territori.”.

In base alla metodologia di Fitch, il rating della Regione Marche, come quello di tutte le Regioni italiane a statuto ordinario, è limitato dal rating di lungo termine della Repubblica italiana, pari a “BBB+”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *