Domenica scorsa al Biancazzurro al via il progetto “Famiglia: sentiero d’amore”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTODomenica scorsa, 25 settembre, presso il Biancazzurro di San Benedetto del Tronto, si è tenuto l’incontro di formazione organizzato dall’Equipe di Pastorale Familiare intitolato “Famiglia: sentiero d’amore”.

Questo progetto, nato dall’esortazione di Papa Francesco circa il ruolo-guida delle famiglie in questo millennio, è rivolto a tutto le famiglie della diocesi  che si sentono pronte ad aprire cuore e porte ad altre famiglie “alla ricerca di Dio”.

Molte le persone, circa una cinquantina, accorse per questo momento di formazione durante il quale è stato attivo anche un servizio di animazione e intrattenimento per i bambini.

Ospiti dell’incontro due coppie provenienti dalla Diocesi di Macerata e Sara ed Andrea, che hanno già aperto le loro case ad altre famiglie: un modo “nuovo” e concreto di evangelizzare e portare la Parola di Dio nella sfera più intima e quotidiana.

Partendo dal manuale per eccellenza, l’ “Amoris laetitia” di Papa Francesco, la prima coppia, Laura e Gabriele, sposata da ormai 28 anni, illustrando il proprio percorso e le esperienze maturate in questi anni di “pastorale familiare”, hanno testimoniato come la famiglia cristiana non debba essere un modello perfetto ma da “perfezionare”: non, quindi, la famiglia utopica del “Mulino Bianco” ma una famiglia in continuo cammino, per di più non su una “facile e larga” autostrada ma lungo un “sentiero”, a volte dunque anche tortuoso perché fatto di buche e salite, ma capace di promettere “stupefacenti scenari” una volta saliti in cima.  A fare da bussola deve esserci, però, sempre la fede e la parola di Dio, guida imprescindibile verso l’amore con la A maiuscola, quello promotore e portatore di carità, perdono, pazienza, benevolenza e soprattutto gioia.

La coppia più giovane, invece, costituita da Sara ed Andrea, ha raccontato come in questi ultimi anni abbia provato, con tutte le loro “forze” (anche bussando porta a porta), a creare una rete di famiglie solidali, pronte a condividere l’esperienza della fede, sulla base di quello che anche loro avevano vissuto precedentemente con Laura e Gabriele . Una “sfida” che ogni anno si rivela non affatto semplice, perché fatta anche di piccoli ostacoli e difficoltà logistiche, ma che è comunque portatrice di grandi soddisfazioni: “non solo si vive più in profondità la parola di Dio ma ci si tende la mano e si creano nuove amicizie”.

Il prossimo appuntamento da annotare in calendario è quello di domenica 9 ottobre, giorno che la nostra diocesi dedicherà al “Giubileo delle famiglie e del lavoratori” che sarà presieduto dal Vescovo Carlo Bresciani: a partire dalle ore 16,45 dal parco in via Asiago a San Benedetto del Tronto si svilupperà un breve pellegrinaggio che porterà i fedeli presenti alla Cattedrale, dove sarà possibile effettuare il passaggio per la Porta Santa e partecipare alla solenne celebrazione Eucaristica.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>