Monteprandone, Santuario San Giacomo della Marca: patrimonio del territorio e di tutta la comunità

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

MONTEPRANDONE – Con la solenne processione con l’immagine della Madonna delle Grazie va in archivio l’edizione 2016 della Festa Madonna delle Grazie organizzata presso il piazzale antistante il santuario di San Giacomo della Marca dall’omonima associazione.

Particolarmente ricca la giornata finale col Raduno Ferrari ed auto d’epoca organizzato in collaborazione col geometra Gianfranco Loggi in memoria del compianto presidente Valentino Galli, che hanno sfilato per le vie del paese.

C’era grande attesa per il Talento Trova Casa per tutti i talenti di Marche ed Abruzzo ma non solo, un’importante vetrina ed opportunità per farsi conoscere, mettersi in gioco ed esprimere la propria creatività nei diversi campi. Successo doveva essere e successo è stato per questa simpatica manifestazione presentata da Brunello con il simpaticissimo “Trombetta a fargli da spalla

A salire sul gradino più alto del podio il barzellettiere centobuchese Dino Fares che la spunta sul cantante e ballerino cubano Adan Vicente Vecino Balbin e su Serafino, che ha rinterpretato il celeberrimo brano di Adriano Celentano “Serafino”.

Il Talent quest’anno è cresciuto di livello ed è stata una gradita sorpresa vedere esibirsi diversi giovanissimi come Riccardo, Francesco ed Anita.

Giorgio Givone, Silvia Santini, Carlo Cardi gli altri concorrenti

Il Talent è stato preceduto dal suggestivo spettacolo di bolle di sapone del bravo mago Kiko e dall’interpretazione musicali di alcuni brani con la bella voce di Michela accompagnata alla tastiera da Padre Lorenzo Turchi.

“Come presidente dell’Associazione San Giacomo- afferma Nerio Fares- non posso che essere orgoglioso di rappresentare un gruppo di persone che mettono in campo anima e corpo a supporto delle iniziative dei frati del Santuario 365 giorni l’anno.

Un ringraziamento va dunque a loro oltre a tutti coloro che con la loro presenza e quindi con un contributo economico, hanno permesso la riuscita di questa festa della gente e per la gente.

La nostra associazione visti i tempi che corrono, organizza le varie iniziative e feste senza chiedere sponsorizzazioni a nessuno, soprattutto alle attività commerciali del territorio. Siamo in un contesto francescano e la maggior parte di noi e’ cresciuta insieme e da anni ci si tramanda i valori da generazioni.

Il Santuario San Giacomo di Monteprandone è un patrimonio del territorio e di tutta la comunita’. Un arrivederci al prossimo anno”. (Travaglini Paola)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *