Cupra Marittima, la situazione dopo il terremoto

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

CUPRA MARITTIMACUPRA MARITTIMA – Le attività di verifica e controllo dello stato degli edifici pubblici proseguono a Cupra Marittima senza soluzione di continuità, anche in seguito ai recenti eventi sismici che hanno tragicamente colpito le nostre zone. L’amministrazione comunale comunica che i tecnici, sia del comune che professionisti esterni, stanno svolgendo le necessarie attività di controllo, rivolgendo in particolare l’attenzione sugli edifici strategici. In merito al plesso scolastico, oltre ad essere in corso le attività di verifica in seguito al sisma, le cui prime risultanze derivate dal sopralluogo effettuato subito dopo il terremoto nella mattina del 24 agosto non hanno evidenziato problemi o danni evidenti, vedono i tecnici comunali ed un professionista esterno impegnati nello svolgimento di specifiche attività di indagine diagnostica approfondite sull’edificio scolastico, al fine di garantire la massima sicurezza dato l’imminente avvio del nuovo anno scolastico. Verranno richiesti ulteriori controlli se necessario alla protezione civile per le eventuali verifiche sismiche. Tra l’altro risultano essere in corso i lavori di sistemazione dell’aula che risultava non utilizzabile in seguito ad una perdita di acqua nei piani superiori, per poterla rendere utilizzabile all’avvio del nuovo anno scolastico. Per quanto riguarda il palazzo municipale, in costante monitoraggio da tempo, le lesioni risultano essere aumentate in seguito al sisma, per cui sono state attivati maggiori controlli. Ci sono i progetti di ristrutturazione e le soluzioni di copertura finanziaria. Sono in corso di svolgimento le pratiche con la sovrintendenza, la cui conclusione permetterà di avviare l’iter amministrativo di realizzazione degli interventi. Le verifiche si sono estese quindi all’intero territorio comunale, per cui alcune criticità sono state riscontrate su alcune chiese del territorio. Massima l’attenzione quindi sulla sicurezza, sia come verifica dello stato attuale degli edifici, ma anche nella futura pianificazione e programmazione degli interventi che il comune metterà in atto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *