Terremoto: forte spirito di solidarietà in tutta la diocesi, l’invito a non recarsi sul posto autonomamente

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Palazzetto dello SportDIOCESI – In queste ore l’intero territorio della diocesi si sta muovendo a favore delle zone colpite dal terremoto.

DA LEGGERE: Terremoto, Comunicazioni della Caritas Diocesana

La Caritas Diocesana si è attivata fin da subito ed è in costante contatto con i responsabili della Diocesi di Ascoli Piceno.
La caritas ricorda “In questo drammatico momento è bene non prendere iniziative recandosi sul posto, se non tramite le richieste delle organizzazioni autorizzate. Stiamo raccogliendo le adesioni dei gruppi che si rendono disponibili.”
I responsabili aggiungono “in merito alle raccolte di beni ci sentiamo di affermare che, oltre a quelle istituzionali (organizzate dai comuni e dagli enti preposti): “sono da scoraggiare raccolte autonome, perchè il rischio è di dover poi buttare il materiale.
Invitiamo invece ad organizzare veglie di preghiera nelle comunità. Domenica 18 settembre si terrà una raccolta di offerte in tutte le Parrocchie, clicca qui.
Appena avremo ulteriore indicazioni ve le comunicheremo immediatamente.”
Suor Smitha della Caritas Diocesana commenta: “Ieri oltre 600 panini sono stati consegnati al campo base di Borgo D’Arquata! Con il nostro contribuito abbiamo sopperito alla necessità di almeno tre campi base dove le forze dell’ordine e le varie organizzazioni di soccorso stanno organizzando i primi interventi sui territori colpiti. Ci ha toccato il ringraziamento della protezione civile per questo nostro aiuto. Anche noi rivolgiamo il nostro grazie a tutti coloro che in poche ore hanno lavorato con tanta gioia e grande Spirito di servizio!”.
I responsabili della Caritas ricordando che “Come Chiesa, in questo momento crediamo sia importante pregare per i defunti e per le persone colpite da questa immane catastrofe“.

Il comune di San Benedetto del Tronto ha allestito un punto di raccolta, che ha visto impegnato oltre 100 persone, dove nella giornata di ieri sono stati portati beni alimentari non deperibili (scatolame, pasta, prodotti per l’infanzia), presso la sede del Gruppo Comunale di Protezione Civile di San Benedetto, lato sud del Palazzetto dello Sport in viale dello Sport.
Anche in questi giorni il centro di raccolta sarà aperto dalle 8 alle 20. (recapito telefonico 0735781486 indirizzo di posta elettronica info@protezionecivilesbt.it
L’invito è a portare materiale: “per l’igiene personale, pannolini per anziani e bambini, salviette umidificate e disinfettanti”.

Presso il comune di Grottammare sono stati allestiti tre punti di raccolta che funzioneranno anche oggi.
Due organizzati dall’amministrazione comunale: In zona campo sportivo Via Galileo 62 e uno a Zona Ascoalni in via Foscolo 79.
Il consigliere Simone Splendiani commenta: “Tanti cittadini in fila per donare beni di prima necessità. Già ieri la nostra protezione civile si è occupata di portare il materiale raccolto direttamente nelle zone terremotate. Servono per lo più coperte e materiale per igiene personale, compresi pannolini per bambini. Sono graditi anche scatoloni vuoti per favorire il trasporto della merce. Oggi i punti di raccolta saranno aperti dalle 9 alle 12.30 e dalle 16 alle 20.30. Grazie a tutti, in particolare ai volontari presenti dai Bersaglieri, dell’associazione I Care, degli Scout e della Protezione Civile”.

Il terzo punto di raccolta a Grottammare è organizzato dai giovani dell’Azione Cattolica della Parrocchia San Pio V di Grottammare: “Ci troverete davanti la Chiesa di San Pio dalle 17 e le 19. Abbiamo bisogno di pannolini per bambini e anziani, assorbenti, spazzolini per i denti e igiene personale, coperte e vestiario, omogeneizzati per bimbi e grandi, biscotti per bambini. Grazie a tutti!”

Caritas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *