La GMG continua oggi… a casa e in diocesi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GMG Giorno508Di Don Gianni Croci

AVVISO – Domani pubblicheremo tutte le foto e i video degli ultimi giorni della GMG.

La GMG, potremmo dire, comincia oggi e continua domani, a casa, perché è lì che Gesù vuole incontrarti d’ora in poi. Il Signore non vuole restare soltanto in questa bella città o nei ricordi cari, ma desidera venire a casa tua, abitare la tua vita di ogni giorno: lo studio e i primi anni di lavoro, le amicizie e gli affetti, i progetti e i sogni (papa Francesco GMG Cracovia ).

E’ ancora più bella, in questi giorni d’estate, la nostra città. Sono in festa pure i paesi che si adagiano sulle nostre colline. Il sole, il mare, e poi gli spettacoli, le mostre, le sagre, i fuochi d’artificio e tanta gente in cerca di ristoro. Un’avventura particolarmente gioiosa l’hanno vissuta anche i circa 170 giovani della nostra diocesi che hanno partecipato alla GMG di Cracovia.
In questo tempo di spensierata vacanza e di esperienze forti, viene in mente una pagina del Vangelo che racconta di un ricco epulone e dei suoi amici. Banchettano lautamente mentre un povero lazzaro deve accontentarsi delle briciole cadute da quella tavola. Non c’è nulla di male nel ritrovarsi con gli amici attorno ad una mensa, è sbagliato rimanere indifferenti di fronte a chi non ha di che cibarsi e con chi relazionarsi.
Ha detto papa Francesco ai giovani nella Giornata Mondiale della Gioventù appena conclusa: “Beati sono coloro che sanno perdonare, che sanno avere un cuore compassionevole, che sanno dare il meglio agli altri; il meglio, non quello che avanza: il meglio!” (GMG, cerimonia di accoglienza)
Anche nel nostro territorio ci sono persone che non hanno il cibo con cui nutrirsi, un tetto dove ripararsi e un lavoro per vivere con dignità. Ne la Chiesa, né le istituzioni possono rimare indifferenti. Ne si può pensare di risolvere i problemi ‘ripulendo’ la città sequestrando roulotte che fanno da casa o la merce sulle spiagge ai fratelli ‘vu cumprà’! C’è bisogno innanzitutto di un cuore misericordioso, “perché un cuore misericordioso ha il coraggio di lasciare le comodità; un cuore misericordioso sa andare incontro agli altri, riesce ad abbracciare tutti. Un cuore misericordioso sa essere un rifugio per chi non ha mai avuto una casa o l’ha perduta, sa creare un ambiente di casa e di famiglia per chi ha dovuto emigrare, è capace di tenerezza e di compassione. Un cuore misericordioso sa condividere il pane con chi ha fame, un cuore misericordioso si apre per ricevere il profugo e il migrante (Papa Francesco GMG Cracovia)
Carissimi giovani, tornati da Cracovia, immaginiamo la vostra stanchezza, ma vorremmo mettervi in guardia da una tentazione su cui ha tanto insistito papa Francesco: “la paralisi che nasce quando si confonde la FELICITÀ con un DIVANO / KANAPA! Sì, credere che per essere felici abbiamo bisogno di un buon divano. Un divano che ci aiuti a stare comodi, tranquilli, ben sicuri. Un divano, come quelli che ci sono adesso, moderni, con massaggi per dormire inclusi, che ci garantiscano ore di tranquillità per trasferirci nel mondo dei videogiochi e passare ore di fronte al computer. Un divano contro ogni tipo di dolore e timore. Un divano che ci faccia stare chiusi in casa senza affaticarci né preoccuparci”. Ditelo anche ai vostri coetanei che “la “divano-felicità” / “kanapa-szczęście” è probabilmente la paralisi silenziosa che ci può rovinare di più, che può rovinare di più la gioventù” (papa Francesco Veglia GMG Cracovia)
Noi lo sappiamo, carissimo ragazzo e carissima ragazza, non siete tornati per riposarvi, ed allora vi proponiamo di ‘lasciare un’impronta’ alla Caritas diocesana! Chiamate i vostri amici, riprendete con loro il cammino, non per paesi lontani ma, come dice papa Francesco, “su strade mai sognate e nemmeno pensate, su strade che possono aprire nuovi orizzonti, capaci di contagiare gioia, quella gioia che nasce dall’amore di Dio, la gioia che lascia nel tuo cuore ogni gesto, ogni atteggiamento di misericordia. Andare per le strade seguendo la “pazzia” del nostro Dio che ci insegna a incontrarlo nell’affamato, nell’assetato, nel nudo, nel malato, nell’amico che è finito male, nel detenuto, nel profugo e nel migrante, nel vicino che è solo”
Questa strada incrocia anche quella che passa per via Madonna della Pietà a S. Benedetto del Tronto. Cominciate da qui, dalla sede della Caritas diocesana: alla mensa per ora, fortunatamente, ci sono giovani rifugiati e richiedenti asilo che ci danno una mano, ma non bastano. Quanto sarebbe bello, organizzando dei turni, unire le vostre mani alle loro, per servire. Parlatene con i vostri preti ed i vostri animatori così che ci si può organizzare con una turnazione.
Vorremmo concludere ripetendo a tutti i ragazzi e a tutte le ragazze ancora una volta le parole di papa Francesco: “Dio aspetta qualcosa da te, Dio vuole qualcosa da te, Dio aspetta te. Dio viene a rompere le nostre chiusure, viene ad aprire le porte delle nostre vite, delle nostre visioni, dei nostri sguardi. Dio viene ad aprire tutto ciò che ti chiude. Ti sta invitando a sognare, vuole farti vedere che il mondo con te può essere diverso. E’ così: se tu non ci metti il meglio di te, il mondo non sarà diverso. E’ una sfida” (papa Francesco, Veglia GMG Cracovia)
A dire il vero sono parole per tutti. Tutti noi, giovani, adulti, anziani, possiamo contribuire a rendere la nostra città e la nostra Chiesa più bella, non solo per la meravigliosa passeggiata sul lungomare, per le belle celebrazioni nelle nostre comunità, ma perché ad ogni uomo, ad ogni donna, che si trova a passare tra noi, è riservata una gioiosa accoglienza, un attento ascolto e un generoso servizio. Nessun povero trovi soltanto le molliche cadute dalle nostre tavole imbandite
La Caritas Diocesana

Orari mese di agosto 2016
CENTRO DI ASCOLTO
-LUNEDI mattino dalle 10:00 alle 12:00/
-MARTEDI mattino dalle 10:00 alle 12:00; dalle 16:00 alle 18:00
-MERCOLEDI mattino dalle 10:00 alle 12:0; dalle 16:00 alle 18:00
-GIOVEDI mattino dalle 10:00 alle 12:00; dalle 16:00 alle 18:00
-VENERDI mattino dalle 10.00 alle 12.00

MENSA sempre aperto dalle 13:00 alle 14:00
DOCCE aperto mercoledì e venerdì ( chiuso dal 14 al 21 Agosto)
BARBIERE chiuso mese di agosto
AMBULATORIO mercoledì e giovedì dalle 16:00 alle 18:00
CERCO LAVORO martedì dalle 16:00 alle 18:00
UFFICIO LEGALE giovedì dalle 16:00 alle 18:00
VESTIARIO chiuso dal 15 al 26 agosto compreso
VIVERI dall’8 al 13 agosto aperto solo il nmercoledì
chiusura dal 14 agosto al 20 agosto 2016
dal 21 al 27 agosto aperto solo il mercoledì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *