La visita dei Padri Salvatoriani a Montelparo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

di Giuseppe Mariucci

MONTELPARO – Montelparo, con la Parrocchia di San Michele Arcangelo e gli abitanti di questo paese dell’entroterra fermano sito a ridosso dei Monti Sibillini, ha vissuto una fine di Luglio speciale ed esaltante!

Il Priore-Parroco Padre Agostino Maiolini, alla conclusione del XIV Sinodo Generale della Società del Divin Salvatore che si è svolto a Roma durante le settimane scorse, ha voluto portare in questi luoghi, quali ospiti di riguardo, nientemeno che Padre Augustin Van Baelen, belga quarantacinquenne, e Padre Elvis Alzola, venezuelano trentottenne.

Padre Agostino Maiolini, dopo un recentissimo passato di primissimo piano in importanti parrocchie di Roma, è oggi parroco di Montelparo (San Michele Arcangelo) e di Valdaso di Montalto delle Marche (Parrocchia di San Pietro Apostolo). Egli è impegnato, poi, in prima linea nella Società del Divin Salvatore quale Vicario Generale della Provincia Italiana dell’Ordine dei Salvatoriani!

Padre Elvis Alzola è entrato nell’Ordine dei Salvatoriani nell’anno 2000 impegnandosi nello studio conseguendo una Laurea in Teologia Spirituale nella Pontificia Università Gregoriana di Roma (erede del Collegio Romano, fondato da Ignazio di Loyola, che coltiva diverse discipline nell’ambito delle scienze umane e, in modo particolare, quelle filosofiche e teologiche). Già a Roma ha lavorato tra i poveri anche quale vice-parroco (proprio di Padre Maiolini). Oggi ricopre la carica di Vice-Superiore dell’Ordine in Venezuela dove, nella città di Caracas e come parroco, si occupa soprattutto dei poveri.

Padre Augustin Van Baelen  è entrato tra i Salvatoriani nel 1990. Ha conseguito la Laurea in Teologia fondamentale e Pedagogia nell’Università Cattolica di Lovania (Louvain) in Belgio. Egli è stato undici anni a Caracas quale missionario (2001-2013) impegnandosi tra i poveri e i diseredati delle baraccopoli della capitale Venezuelana. Qui, durante la sua permanenza, ha contribuito a iniziare due importanti progetti circa case di accoglienza per famiglie, bambini di strada e giovani soli e/o abbandonati. In questo periodo iniziarono le realizzazioni di due collegi secondari, sempre nelle baraccopoli, dove ora possono studiare più di mille studenti. Alla fine del 2012 è stato scelto quale membro del Generalato della Società del Divin Salvatore con l´incarico speciale delle missioni a livello mondiale.

Nelle giornate da loro trascorse a Montelparo non sono mancati contatti con la popolazione alla quale hanno cercato di trasferire, con la loro parola, le intense e preziose esperienze fatte in tanti anni nel mondo! Molto toccante e commovente la messa vespertina da loro celebrata, unitamente al Montelparese Padre Luigi Moretti, francescano impegnato, quale missionario, a Matanzas di Cuba, tornato per qualche giorno a casa (di lui abbiamo ampiamente parlato in un recente articolo), nella Chiesa di San Gregorio Magno di Montelparo! Anche in quest’occasione ognuno di loro non ha mancato di rappresentare il valore del loro impegno nelle missioni in queste povere e lontane parti del Mondo!  Al termine della messa, poi, accompagnati dal Presidente della locale Associazione Culturale, hanno potuto ammirare le bellezze artistiche della Chiesa di San Michele Arcangelo e della sua Cripta (qui erano attesi dalla guida turistica, e archivista parrocchiale, Letizia Ferracuti con la valida collaborazione del sempre disponibile Pasqualino Pallotti) per poi visitare il Santuario Agreste Francescano di Santa Maria in Camurano (qui li attendeva già la preziosissima collaboratrice Cristina Franca)!

Al termine del loro soggiorno montelparese non hanno mancato, dopo la celebrazione della Santa Messa domenicale in Sant’Agostino di Montelparo celebrata da padre Agostino Maiolini, di ringraziare tutti per l’accoglienza ricevuta e di raccontare ancora le realtà in cui vivono e operano!

Padre Augustin ha voluto anche aggiungere: “Noi salvatoriani abbiamo missioni in quarantadue paesi del mondo. Due anni fa abbiamo cominciato una missione in Vietnam; l’anno scorso in Kenya e quest’anno cominceremo nel Perù.

Siamo una Società di vita apostolica e in questo momento siamo in crescita imponente. Abbiamo più di cinquecento seminaristi nel mondo. Mentre questa cosa ci procura molto gioia, siamo, nello stesso tempo, molto impegnati nel seguire da vicino ognuna di queste missioni e tutte le case di formazione:  con questo tantissimi giovani si sono appassionati, avvicinati, infervorati e innamorati  della missione di Gesù!”-

E terminava con: -“Grazie per la pazienza e scusatemi per il mio “itagnolo” (un misto tra italiano e spagnolo!): speriamo sia stato comprensibile!”-.

Gli applausi caldissimi che i fedeli hanno, alla fine, loro riservato sono stati la migliore risposta alla loro domanda!

Anche Padre Elvis ha voluto porgere un saluto di commiato con poche ma incisive parole (“Ha già detto tutto padre Augustin”! Ha esordito sorridendo!). Parole che hanno rimarcato però, ancora una volta, la grande povertà di tantissima gente nel mondo e il loro disumano sopravvivere! Spesso, e soprattutto nei bambini, tutto questo sfocia nell’assoluta mancanza di ogni genere di sopravvivenza (cibo, luce, acqua, igiene) se non, come in molti casi, nell’assenza di una mamma e di un padre! E, anche per questo, sono sorte le case di accoglienza dei Salvatoriani!

Infine, nell’accomiatarsi da noi che li abbiamo seguiti da vicino, non hanno mancato di complimentarsi per le “meraviglie” storiche, artistiche, paesaggistiche, e per la calda accoglienza e ospitalità che hanno incontrato, “in grande quantità”, in questa “nostra” Montelparo!

Grazie a Voi, Padri Augustin e Elvis, per la grande lezione di  carità, umanità, fratellanza, amore e bontà che ci avete impartito e che, ci auguriamo, rimanga impressa a lungo nei nostri cuori!

Ma grazie anche a te, Padre Agostino Maiolini, che ci hai dato la possibilità di conoscere loro e le loro meravigliose esperienze!

 

One thought on “La visita dei Padri Salvatoriani a Montelparo

  • 3 settembre 2016 at 09:51
    Permalink

    Sono ex allievo anno 1946.1949 Montalto M. 1949 1950 Chieri to ora sono trento leggendo ho rivisto tutto ciò che avuto come insegnamento che mi ha aiutato nella vita devo a loro tutto quello che fatto specialmente nel campo morale.e religioso ora 82 anni dico ancora grazie

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *