Camposcuola, “Non si fa buon viaggio senza metterci il cuore”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

di Maria Elisa Mercuri

PARROCCHIA SAN FILIPPO NERI – Seguendo Tobia nel suo viaggio per la felicità, 28 ragazzi delle medie hanno sperimentato per una settimana l’amore e la presenza di Dio, vivendo in chiave comunitaria un’ esperienza unica e indimenticabile.

Gioie, fatiche, scherzi e riflessioni di ogni genere li hanno accompagnati in questo cammino verso la conoscenza di sé, degli altri e di Dio.

Favoriti dal bel tempo iniziale hanno goduto di paesaggi splendidi come quelli del paese di Altino, di Castelluccio e la sua fioritura  e l’ Infernaccio con il suo incantevole eremo, per poi vivere in maniera diversa la riflessione, a causa del maltempo che li ha costretti a casa.

Il tema del viaggio è stato proposto diviso per giorni e basato rispettivamente sui personaggi del vecchio padre Tobi , dell’arcangelo Raffaele/Azaria, il pesce, Sara, Tobia e Dio; l’importanza dei consigli, la scelta di una guida, il superamento delle paure che rendono forti, la scoperta dell’amore, il ritorno a casa e la lode a Dio, sono stati gli spunti delle discussioni all’ interno dei gruppi nei quali sono stati divisi i ragazzi a inizio campo. Gruppi che si sono alternati nel prestare il servizio, facendo assaporare ai ragazzi la vita comunitaria.

Dopo giochi e film più vicini alla loro età e basati sulla tematica di ogni giorno, sono tornati a casa più maturi e uniti di quando sono partiti. Il bello del campo scuola per questi ragazzi è soprattutto la possibilità di stringere nuove amicizie e rafforzare i legami già esistenti e anche quest’anno si è creato un bel gruppetto che passerà una splendida estate (e speriamo non solo) insieme…

Buon cammino ragazzi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *