Sport & Solidarietà, i rossoblù Insieme per Riccardo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
RiccardoSAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un saluto speciale quello ricevuto in serata dai rossoblù nel ritiro di Cascia. A far visita ai calciatori della Samb e a tutto lo staff tecnico e medico i volontari della Onlus grottammarese Insieme per Riccardo.
Riccardo è un bimbo di 21 mesi. Un bambino apparentemente perfetto, in ottima salute, ma che presenta un problema agli occhi. Dopo una serie di esami, un famoso medico oculistico pediatrico del Meyer di Firenze, dà la sua diagnosi: il piccolo Riccardo è affetto da una rara malattia genetica chiamata Ameurosi congenita di Leber, che non permette alle cellule della retina di funzionare per cui Riccardo è un bambino non vedente.
“Purtroppo ad oggi non esiste una cura e poiché è una malattia rara, le ricerche per trovare la cura sono quasi nulle – dichiara la zia di Riccardo, Eloise Vullo – . Nella prospettiva di un futuro per Riccardo abbiamo pensato di creare una onlus di volontari “insieme per Riccardo”, che attraverso l’organizzazione e partecipazione a una serie di eventi che stiamo organizzando e donazioni volontarie, si riesca a creare un fondo per avviare studi di sperimentazione e ricerche affinché un giorno si possa arrivare a trovare una cura”.
E, a tal proposito, è stato organizzato per il 23 luglio un grande evento sportivo, grazie alla collaborazione del Comune di Grottammare di concerto con l’associazione Asd Sporting Grottammare: un torneo di calcio composto da 9 squadre che si batteranno in tre triangolari a favore di una nobile causa, quale quella della creazione di un fondo per curare il piccolo Riccardo.
E quando si parla del connubio sport e solidarietà, i rossoblù sono i primi a scendere in campo, lanciando a tutti i loro sostenitori il seguente messaggio:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *