FOTO A Montemonaco, nel Villaggio di Ferrà, il Soggiorno degli amici dell’Unitalsi diocesana

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Lauretanum

DIOCESI – Come ogni anno, nella splendida cornice dei Monti Azzurri, ai piedi del Sibilla, i nostri amici dell’U.N.I.T.A.L.S.I. diocesana stanno vivendo giorni belli di fraternità e di condivisione della vita quotidiana, lontani dall’“inquinamento” di tanta frenesia, di grande superficialità e di profonda solitudine, data spesso da quei “social”, che ci incantano con la loro comunicazione mordi e fuggi, la stessa che però poi ci toglie il gusto di una chiacchierata, il suono delle risate e la tenerezza di uno sguardo e di una carezza! Per questo, nel primo turno del Soggiorno montano a Ferrà di Montemonaco, quarantacinque persone sono raccolte insieme a vivere un’esperienza di Fede, di Amicizia e di Servizio: tra di loro infatti si trovano sedici volontari, grandi e meno grandi, che condividono la stessa passione, quella di cercare la felicità nella felicità dell’altro, nel prendersi cura di lui, nel riconoscere in lui la presenza del Risorto!

Di Fede, in quanto il tempo è scandito dalla preghiera liturgica: le Lodi mattutine e la Santa Messa non sono mai mancate alle giornate degli ospiti di Ferrà, celebrate da diversi sacerdoti della Diocesi e animate con canti e con chitarre dai giovani unitalsiani.
Di amicizia, attraverso le diverse attività diurne, come cruciverba animati, karaoke, balli di gruppo, lavori in pasta di sale e la mitica Caccia al tesoro (che è stata molto divertente, in quanto tutti, ma proprio tutti hanno potuto partecipare e divertirsi un mondo!).

Di servizio, perché ci si serve a vicenda nella ricchezza di esperienze che vanno a costituire la ricchezza della crescita dei più giovani e del bagaglio caro dei ricordi dei meno giovani. Domenica 17 luglio, tutto il gruppo ha compiuto il Pellegrinaggio al Santuario della Madonna dell’Ambro, Regina dei Sibillini, dove si è vissuta la Santa Messa festiva e si sono fatte le Confessioni, ma si è avuta anche l’opportunità di riposare in tranquillità, di passeggiare, magari fino ad arrivare anche al luogo delle Apparizioni della Vergine Maria all’umile pastorella Santina. Questo primo turno, iniziato il 10 di questo mese, terminerà Mercoledì prossimo, 20 luglio, e contestualmente inizierà il secondo, il turno degli “anziani”, o meglio sarebbe dire dei veterani del Soggiorno montano, che andrà avanti fino alla fine del mese, per poi dare a tutti l’appuntamento a Loreto in agosto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *