GiordaniaE’ stata affidata agli Orionini la nuova parrocchia costituita in Giordania, nella zona di Zarqa. “Da tempo – si legge in un comunicato – il patriarca di Gerusalemme aveva individuato il bisogno di costituire una nuova parrocchia nella vasta zona di Zarqa Nuova che affiancasse nella cura pastorale l’unica parrocchia cattolica della città di un milione di abitanti”. Dopo due anni di contatti e accordi con i superiori della Congregazione di Don Orione, proprio allo scadere del suo mandato, il patriarca Fouad Twal, ha comunicato a don Flavio Peloso, anch’egli al termine del suo servizio di superiore generale, la costituzione della parrocchia territoriale Maria Regina della Pace in Zarqa Nuova. Primo parroco è padre Hani Al-Jameel Plus Yono; vicario parrocchiale padre Antonio Ursillo. La presenza della Congregazione orionina ha il suo baricentro nel Don Orione Center che manterrà la sua fisionomia di luogo di pastorale educativa, caritativa e parrocchiale accanto al Santuario Regina della pace. Gli orionini sono attivi anche nel Centro professionale Saint Joseph, scuola frequentata da oltre 600 giovani, in gran parte musulmani, con poco più un centinaio di cristiani. “La nuova parrocchia – racconta p. Hani Al-Jameel Polus Yono – costituisce un evento importante dello sviluppo della presenza orionina in Giordania, dove si possono curare pastoralmente i cristiani ma non predicare la fede cristiana”. Tuttavia “si può praticare la carità verso tutti”. Lo spirito orionino ha saputo creare un clima di simpatia e buona convivenza. “Sono circa 600 le famiglie cristiane con cui siamo in contatto. Poco più di un centinaio sono cattoliche. Ma qui le diversità di rito e di storia sono molto sfumate e i cristiani si uniscono volentieri agli altri cristiani anche se di diversa denominazione”.