Anghió, gran finale con lo chef Andy Luotto

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

chefSAN BENEDETTO DEL TRONTO – C’è Andy Luotto per il gran finale della settima edizione di Anghió, Festival del Pesce Azzurro, che si sta svolgendo a San Benedetto del Tronto, nell’area della rotonda Giorgini.

L’evento è ideato e realizzato da Tuber Communications e Sedicieventi con il patrocinio del Comune di San Benedetto del Tronto, della Regione Marche, della Provincia di Ascoli Piceno e della Camera di Commercio di Ascoli Piceno.

Domani, sabato 16, e domenica, 17 luglio, nella cucina del ristorante 50 Sfumature di azzurro sarà Andy Luotto, noto volto televisivo, attore e chef, a proporre le ricette a base di pesce azzurro del suo ristorante, il Là di Roma.

A partire dalle 18 e fino alle 23, si potranno sperimentare fagottino di alici e scarola, sgombro con cipolle rosse, pasta con le sarde. Per chi volesse allungare il viaggio nell’Italia gastronomica proposto da Andy Luotto, il menu extra prevede anche alici in agrodolce marinate, bagnacauda, sorbetto di frutta al vino.

Al giusto vino da abbinare ci penserà il Consorzio Tutela Vini Piceni.

Al Palazzurro prosegue, anche per questo fine settimana, la scoperta delle ricette locali, e non solo. Oltre agli apprezzati piatti sempre presenti tra le proposte – dalla frittura di paranza alle cozze allo spago, passando per i maccheroncini di Campofilone al battuto di alici e il tradizionale brodetto alla Sambenedettese – alletterato con marmellata di cipolle rosse e insalata di alletterato e nettarine firmati da Lucia Mazzullo dell’Olivia Natural Bistrot di Siracusa. E ancora, tagliata di alletterato con ricotta mustia e fichi e insalata di fregola con verdure, ventresca e bottarga di tonno, presentate dallo chef Daniel Gianni di Porto Torres, tagliolini sgombro, zenzero e olive taggiasche, filetto di sgombro su crostone nero di Claudio Macci dell’enoteca Vi metto a tavola di San Benedetto del Tronto, panino con coppa di pesce azzurro proposto da Sabrina Tuzzi della degusteria Il Gigante, orecchiette con alici e cime di rapa preparate da Giancarlo Capriati di Bari.

All’Enoteca delle Marche, curata dalla Fondazione Italiana Sommelier, si possono provare vini del territorio, sempre più apprezzati in tutta Italia, in particolare Passerina e Pecorino della Docg Offida.

Mentre, nell’area Aperifish, l’aperitivo giusto accompagna gustosi stuzzichini di pesce. Lo spazio è realizzato in collaborazione con il Consorzio Tutela Vini Piceni, Anisetta Meletti e Bibite Paoletti.

Anche in caso di maltempo, Anghió non si ferma, potrete continuare ad assaporare le sue specialità all’interno del Palazzurro o comodamente seduti al ristorante 50 Sfumature di azzurro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *