Grottammare, al vecchio incasato torna “Il paese dei Balocchi”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

BalocchiGROTTAMMARE – Visto il grande successo e le numerose richieste, L’associazione Paese Alto, con il patrocinio del Comune di Grottammare, annuncia la replica dell’evento “Incontrando Pinocchio – Grottammare Paese dei Balocchi”.

Mercoledì 13 luglio, alle ore 19.30, si potrà assistere allo spettacolo teatrale itinerante “Io Voglio Giocare”, con la partecipazione di: Enrico Cava (Pinocchio), Mario Lanciotti (Geppetto), Licia Rivosecchi (Grillo parlante), Clarita Baldoni (Mangiuafuoco), Tonino Pignotti (Il Gatto), Massimo Michelangeli (La Volpe), Luca Vagnoni (Lucignolo), Alessandra Ficcadenti (Fata Turchina).
La regia dello spettacolo è della giovane grottammarese Martina Sciarroni che in questo modo ha offerto una originale rilettura della fiaba, cogliendo vari spunti dalla quotidianità.

A seguire, dalle ore 21.00 circa, in Piazza Peretti, si terrà il concerto musicale della band “That’s amore”, che allieterà i presenti con il piacevolissimo sound dei più grandi successi italo-americani.
Per l’occasione, sarà allestita anche la mostra delle opere che hanno portato alla realizzazione dell’evento, firmate dal maestro Francesco Colella.

Tra queste, non mancherà il libro illustrato “Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino”, lavoro che ha inserito Francesco Colella nel novero degli illustratori autorizzati dalla Fondazione nazionale Carlo Collodi. Il testo a cui si è ispirato il Maestro Colella è un’edizione critica edita dalla Fondazione in occasione del centenario di Pinocchio nel 1983, a cura di Ornella Castellani Pollidori e con il patrocinio dell’Accademia della Crusca.
Il volume si compone di 192 pagine e contiene oltre 100 illustrazioni che raccontano Pinocchio, ambientandone le avventure nel vecchio incasato di Grottammare. L’opera è stampata in color seppia su carta di pregio “Palatina”, il progetto di stampa è stato curato dal grafico Michele Rossi, tiratura 1100 copie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *