FOTO Grottammare VII Misericordia Day, Vescovo Bresciani: La vera felicità scaturisce solo dalla consapevolezza dell’essere amati incondizionatamente dal Signore

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Patrizia Neroni, Foto della Misericordia Grottammare

GROTTAMMARE – Domenica 3 luglio a Grottammare si è vissuto il VII Misericordia Day in occasione del 15 anniversario della Confraternita della Misericordia. Il programma ha previsto il raduno in piazza Peretti nel vecchio incasato di Grottammare e a seguire una santa Messa nella chiesa di San Giovanni Battista, celebrata da Sua Eccellenza Mons. Carlo Bresciani.
I tanti volontari si sono riuniti per ringraziare il Signore, che sentono sempre vicino e presente nel loro operato e per impegnarsi a proseguire questo servizio sempre con il solo scopo di essere di aiuto ai più bisognosi. Il vescovo Carlo nell’omelia si è soffermato sul Vangelo della Domenica, ha sottolineato che il brano parlava sì delle vocazioni e di come Gesù raccontasse ai discepoli che la messe è molta e gli operai sono pochi, ma che se ci si sofferma sulla messe si parla di spighe di grano rigogliose e utili, quindi che tutti i cristiani, non necessariamente consacrati devono mettersi al servizio del Signore.
Tutti i cristiani in quanto tali devono andare avanti al Signore, annunciare a tutti il Suo Messaggio di Salvezza, aprirGli la strada.  Li ha mandati a due a due perché la fede è una realtà da vivere insieme, non si afferma sé stessi, ma solo il messaggio di salvezza di Gesù. Il segreto della Chiesa, ha proseguito il vescovo Carlo, è proprio questo, non è individualità ma comunione. La comunione comporta condividere, dialogare, andare d’accordo. Infine, quando i discepoli raccontano a Gesù, che riuscivano a scacciare i demoni e ne erano meravigliati, Gesù ha detto loro di non soffermarsi sul risultato, ma sull’operato. La vera felicità scaturisce solo dalla consapevolezza dell’essere amati incondizionatamente dal Signore. Quando si ha questa certezza tutto il resto perde importanza. La cosa di cui si deve preoccupare un cristiano è di mettersi al servizio del Signore. Al termine della santa Messa mons. Bresciani ha benedetto due nuove ambulanze.

La mattinata è proseguita con un convegno al teatro dell’Arancio dove si è riflettuto sulle Opere di Misericordia e sulla gratuità delle buone azioni. Terminato il convegno le ambulanze e le auto dell’associazione hanno percorso le vie del centro con un festoso corteo.

Allle 13:00 si è vissuto un momento conviviale e la consegna delle targhe di Encomio per il servizio reso da alcuni Confratelli e Operatori per 10 anni (Medaglia di Bronzo) e per 15 (Medaglia d’Argento) in continuità:

MEDAGLIE D’ARGENTO – 15 ANNI

SPECA ALESSANDRO
Governatore e Autista Soccorritore

LUCCIARINI DE VINCENZI BRUNO
Vice Governatore e Autista Soccorritore

CECCHINI ALESSIA
Coordinatrice e Responsabile dei Servizi

DE ANGELIS ALBERTO
Segretario

PETRONE PIERPAOLO
Consigliere

DI BERNARDO EZIO
Collegio dei Sindaci Revisori

AMADIO GIANLUCA
Consigliere

ACQUAROLI ROBERTA
Amministratore

PULCINI NICOLA
Collegio dei Probiviri

MERCURI GIUSEPPE
Collegio dei Probiviri

BERNARDINI FLORIANA
Collegio dei Sindaci Revisori

MEDAGLIE DI BRONZO – 10 ANNI

VAGNI GRAZIANO
Collegio dei Probiviri e Barelliere Soccorritore

RIPANI PIERO
Direttore Sanitario e Collegio dei Probiviri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *